Olimpia Milano bella e concreta con un LeDay sempre dominante. Trieste reagisce solo per un quarto

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

65-87 il finale

Olimpia Milano bella e concreta. La squadra di Ettore Messina prosegue il suo percorso illibato in stagione e, toccato il +21 nel secondo quarto, archivia la pratica contro una Trieste comunque apprezzabile nonostante le assenze di Cavaliero, Henry e Udanoh.

La squadra di Dalmasson rientra sino al -8 nel secondo quarto, poi inevitabilmente viene meno. Per l’Olimpia sugli scudi il primo tempo di Datome e Shields, nella ripresa positivi LeDay e Moraschini.

65-87 il finale.

PRIMO QUARTO

Trieste che parte 6-4, poi dopo il timeout immediato di Messina è parziale di 20-2 Milano che concede 4 punti in 5’. Schiacciata su rimbalzo offensivo di Upson da ricordare, Milano che è 9/18 da 2 e 2/3 da 3con 7 di Shields e Datome, entrambi con 3/3 dal campo.

SECONDO QUARTO

Primo tempo che si chiude con Olimpia sul 45-36 dopo aver toccato anche il +21. 24-19 il parziale con Trieste che concede solo 6 punti in 6’. Per i padroni di casa 8+5 di Upson, 6 di Grazulis. Per Milano 13 di Datome con 5/6 dal campo, 5+7 per LeDay e 10 di Shields.

TERZO QUARTO

24-9 di parziale nel terzo quarto per l’Olimpia con 8 punti di Moraschini e anche LeDay protagonista. Trieste non segna nei primi 4’, e torna distante. Da apprezzare gli 11 punti e 8 rimbalzi di Upson, di cui 3 offensivi. Anche Alviti sugli scudi con 7+10.

QUARTO QUARTO

Olimpia che tocca anche il +24 ocn il Cincia per cominicare, splendida gara realizzativa di Alviti che vola in doppia doppia. LeDay firma un’altra prestazione maiuscola in LBA, Olimpia che aggiorna anche il massimo vantaggio: +27.

Commenta