Rumors NBA

Scegli una data

Legnano cede il titolo di Serie A2 a Napoli e si accorda con la neopromossa Urania?

Come riporta La Prealpina, a meno di clamorosi colpi di scena, Legnano venderà il titolo di Serie A2 a Napoli ed i Knights a loro volta stringeranno una partnership con la neopromossa in seconda serie, l’Urania Milano.

Con l’accordo tra Legnano e Urania alcune si giocherebbero al PalaBorsani di Castellanza, a partire dalla preseason, con la nuova Supercoppa che si disputerà a settembre, e circa 7 gare su 16 interne della stagione. Le altre gare invece si disputeranno al neo-rinato PalaLido di Milano.

“Se le risposte degli sponsor saranno positive, andremo avanti a Legnano. In caso contrario cederemo il titolo a Napoli e metteremo in pratica una collaborazione con l’Urania che coinvolgerà anche i settori giovanili” ha detto Marco Tajana a La Prealpina. Se dovessimo trovare un accordo, servirà comunque mantenere il cordone ombelicale con Legnano, è una condizione preliminare che abbiamo discusso sin dai primi contatti” ha aggiunto Tajana.

Le prossime 48 ore saranno decisive con giovedì come deadline.

Brooklyn non estende la qualifying offer a Rondae Hollis-Jefferson

I Brooklyn Nets hanno deciso di non estendere la qualifying offer all’ala Rondae Hollis-Jefferson , che quindi diventerà Free Agent senza restrizioni a partire dal 30 Giugno.
L’ex Arizona ha chiuso l’ultima stagione con 8.9 punti e 5.3 rimbalzi a partita.

Suns e Bulls guardano con interesse alla 4 dei Pelicans per arrivare a Darius Garland

I New Orleans Pelicans potrebbe cedere la quarta scelta assoluta ai Phoenix Suns, che hanno la sei, o ai Chicago Bulls, che chiameranno con la sette aggiungendo allo scambio anche una prima scelta protetta nel draft del 2020.

Sia Suns che Bulls sono interessate a Darius Garland che non dovrebbe andare oltre la quattro.

Ciccio Trimboli è della Costa d’Orlando. Si rafforza lo staff tecnico dei biancorossi

Un importante tassello nello staff tecnico dei biancorossi che si arricchisce, così, della competenza e professionalità di un allenatore d’esperienza.

Francesco Trimboli ha un passato come cestista, essendo arrivato a giocare in serie A2 con Barcellona, squadra della sua città natale, quindi la carriera di allenatore, che lo ha visto lavorare prima come assistente di figure di primissimo piano. Cesare Pancotto, Franco Gramenzi, Marco Calvani, Giancarlo Sacco, per citarne alcuni. Trimboli è stato nominato capo allenatore nella stagione 2015/2016 proprio a Barcellona. Lo scorso anno ha accettato la proposta di Scauri di ricoprire il ruolo di responsabile del settore giovanile, dopo l’esperienza maturata nella Pallacanestro Crema. “Abbiamo già lavorato insieme a Barcellona quando ero assistente, ha dichiarato coach Condello. Ha una grande esperienza e mi piace la sua immensa attitudine al lavoro. L’intento è quello di migliorare il nostro staff tecnico per consolidarci e fare ancora di più. Si occuperà anche di un gruppo delle nostre giovanili”.

“Sono contento, le prime parole di Trimboli in biancorosso, perché con Condello ho condiviso tanto anche da giocatore oltre che da allenatore. Per me è un integrarsi in maniera facile vista la nostra conoscenza. La Costa d’Orlando si migliora ogni anno con piccoli passi ed è la strada giusta nella pallacanestro. Vediamo giornalmente quello che succede nel basket italiano e conoscere una società che fa le cose in maniera oculata fa sempre bene. Spero di poter fornire il mio contributo perché alla Costa si può fare bene. Ho conosciuto il presidente Giuffrè e ci siamo subito trovati perché è una persona oculata e precisa. Ci sono tutti i presupposti per costruire qualcosa di importante con la Costa d‘Orlando e spero la stagione possa regalarci grandi soddisfazioni”.

Fonte: Ufficio Stampa Costa d'Orlando.

Fred VanVleet su Kawhi Leonard: Non c’è nient’altro che possiamo fare per convincerlo a rimanere

Fred VanVleet ha detto che non c’è niente altro che i Toronto Raptors possano fare per convincere Kawhi Leonard a rimanere in Canada.

“Penso che non ci sia niente altro da fare. Abbiamo fatto tutto. La città ha fatto tutto. La franchigia ha fatto tutto. Gli allenatori hanno fatto tutto. I miei compagni hanno fatto tutto. Abbiamo portato a termine il nostro lavoro. Il miglior modo per reclutare i giocatori è fare il tuo lavoro nel corso degli anni. Penso che abbia capito cosa significhi giocare a Toronto e cosa renda questo posto così speciale” ha detto VanVleet. “Se tutto questo bastasse, allora basterà. Non dovesse bastare, non basterà. Tutti noi vorremmo una sua permanenza. Ma se non dovesse rimanere, guarderemo avanti. Non sarà la fine del mondo. Lui è venuto qui ed ha fatto quello che doveva fare. Ha portato il titolo alla città e si è guadagnato la libertà di fare quello che vuole. Noi lo rispetteremo sempre e lo ammireremo sempre”.

Fonte: ESPN.

Tante le squadre interessate alla 4 dei New Orleans Pelicans

Sono tante le squadre che guardano con estremo interesse la quattro che hanno i New Orleans Pelicans al draft di giovedì.
New Orleans, che alla 1 sceglierà Zion Williamson, avrà anche la 4 grazie alla trade fatta con i Los Angeles Lakers per Anthony Davis .

I Pelicans sono disposti a cedere la 4 in cambio di un giocatore importante.

Pelicans: Julius Randle non esercita la player option da $9 milioni

Julius Randle ha deciso di non esercitare la player option da $9 milioni e diventare free agent dal primo luglio.
Randle proviene da una stagione da 21.4 punti, 8.7 rimbalzi ed il 34.4% dall’arco.

Al Horford ancora indeciso sulla player option da $30.1 milioni?

Al Horford non avrebbe ancora deciso se esercitare o meno l’opzione da $30.1 milioni nel contratto.

Martedì è la deadline per Horford , lungo dei Boston Celtics , per esercitare l’opzione.

Barack Obama vuole Masai Ujiri agli Washington Wizards

Barack Obama è uno di coloro che vorrebbero Masai Ujiri lasciare i Toronto Raptors per unirsi agli Washington Wizards.
Washington è sempre alla ricerca di un presidente e vorrebbe il neo campione NBA a capo non solo delle basketball operations ma di tutto il gruppo guidato da Ted Leonsis che è proprietario anche dei Capitals di NHL.

“Barack sta cercando di convincere Masai ad andare a Washington. Vuole che vada a D.C. e lo stesso Obama intende fare qualcosa nella pallacanestro” ha scritto NBC Sports.

Fonte: NBC Sports.

Anthony Davis diventerà free agent nel 2020 ma ha già fatto sapere che rinnoverà con i Lakers

Anthony Davis diventerà free agent la prossima estate ma dopo la trade ai Los Angeles Lakers ha già privatamente informato le persone a lui vicine che firmerà poi un pluriennale con Los Angeles.

Davis potrebbe firmare un prolungamento già da luglio ma come confermato anche dal suo agente Rich Paul, il lungo diventerà free agent la prossima estate per poi firmare un pluriennale con Los Angeles.

Fonte: ESPN.

Pelicans: i dettagli delle prime quattro scelte ottenute dai Lakers nell’affare Anthony Davis

Queste le scelte che i New Orleans Pelicans hanno ottenuto nella trade con i Los Angeles Lakers per Anthony Davis .

La quattro al draft della prossima settimana, una scelta protetta in Top 8 nel 2021 (altrimenti sarebbe la prima scelta dei Lakers nel 2022).

Scambio nel 2023, anche questo non protetto, e scelta non protetta nel 2024 con la possibilità di spostarla al 2025.

Fonte: ESPN.

Lakers all-in su Kemba Walker?

E’ Kemba Walker l’obiettivo prioritario dei Los Angeles Lakers dopo l’arrivo di Anthony Davis .

Walker sarà free agent dal primo luglio e potrebbe lasciare gli Charlotte Hornets dove ha giocato tutta la sua carriera NBA.

 

LaVar: I Lakers se ne pentiranno. Saranno conosciuti come la squadra che scarica grandi talenti

Non si sono fatte attendere le dichiarazioni di LaVar Ball dopo la cessione del figlio Lonzo Ball ai New Orleans Pelicans da parte dei Los Angeles Lakers .

“Ve lo dico: sarà la peggior decisione di sempre dei Lakers. Non vinceranno più nessun titolo. Se ne pentiranno. Ed io mi divertirò. I Lakers stanno implodendo ma almeno mio figlio se ne è andato prima che tutto esploda. Gli ho dato una chance. Gli ho detto ‘Se prendete i tre fratelli Ball, potrete sopravvivere’. Ora che lo avete lasciato andare, sarà un giorno freddo all’inferno. Credetemi” ha detto LaVar. “A Lonzo non interessa della trade. Vuole giocare e quando finalmente guarirà, giocherà per chiunque” ha continuato LaVar. “So cosa è andato male ai Lakers. A partire dall’allenatore. Non credevano in Lonzo e lo toglievano dopo cinque o sei minuti per poi farlo rientrare e non metterlo come titolare nel quarto periodo. Così non potrà mai vincere” ha aggiunto l’eccentrico padre. “Magic conosce il talento. Sa quanto Lonzo sia forte. I Lakers saranno per sempre conosciuti come la squadra che scarica i grandi giocatori. Tutti quelli che vanno via dai Lakers giocano poi molto meglio altrove. Non mi interessa dove Lonzo giocherà. Basta che giochi. Ed è meglio andare in un posto dove si sa che giocherà che rimanere in una situazione che lascia tante domande aperte”.

Fonte: ESPN.

Lakers: accordo con i Pelicans per Anthony Davis

I Los Angeles Lakers hanno raggiunto un accordo per ricevere Anthony Davis dai New Orleans Pelicans in cambio di Lonzo Ball, Brandon Ingram, Josh Hart e tre prime scelte future, tra cui la quarta assoluta del Draft di giovedì, secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN.

Secondo quanto riportato da Marc Stein, i Lakers sono riusciti a strappare il sì dei Pelicans dopo che i Celtics avevano fatto sapere di non voler includere Jayson Tatum nella loro offerta.

Fonte: Adrian Wojnarowski.

Atlanta Hawks, Travis Schlenk conferma di voler ‘salire’ nel Draft

Travis Schlenk, gm degli Atlanta Hawks , conferma che la sua intenzione è di offrire un pacchetto con più scelte in modo da poter scalare qualche posizione nel Draft: “Credo non sia un segreto che stiamo offrendo le nostre tre seconde scelte per vedere se riusciamo a salire nel Draft. Anche se è più facile dirlo che riuscire a farlo…Non sento l’urgenza di fare una trade. Se saremo attivi? Sicuramente si, lo siamo sempre in situazioni come il Draft, la trade deadline e la Free Agency. Cercheremo di sfruttare ogni possibilità per migliorare il nostro team”

Gli Hawks hanno ben 6 scelte: 8,10 e 17 al primo giro, 35,41 e 44 al secondo

Fonte: Chris Vivlamore.

Rumors: I Knicks taglieranno Lance Thomas?

Secondo Ian Begley, i New York Knicks avrebbero intenzione di tagliare Lance Thomas prima del 30 Giugno, data in cui  il suo contratto da circa 7.6 milioni diventerebbe garantito per un milione.

Il team potrebbe comunque decidere di tagliarlo e poi riprenderlo con un contratto minore, in quanto apprezza il suo contributo e lo ritiene un esempio di professionalità ed un mentore per i vari giovani del roster.

Fonte: Ian Begley.

76ers: Jimmy Butler non esercita la player option

Jimmy Butler non ha intenzione di esercitare la player option da $19.8 milioni per la prossima stagione con i Philadelphia 76ers, secondo quanto riportato da Chris Haynes di Yahoo Sports.

Butler diventerà quindi free agent a partire dal 30 giugno. I 76ers faranno di tutto per convincere il giocatore a rimanere a Philadelphia, ma sul giocatore ci sarebbe anche l’interesse da parte dei Lakers.

Fonte: Chris Haynes.

Nets ai saluti con D’Angelo Russell se arriva Kyrie Irving?

I Brooklyn Nets sono considerati i favoriti per la firma di Kyrie Irving in questa free agency, ma un suo potenziale arrivo a Brooklyn potrebbe escludere il ritorno di D’Angelo Russell, secondo quanto riportato da Ian Begley di SNY.

Russell, restricted free agent, sarà seguito da diverse squadre ed è possibile che i Nets non pareggino eventuali offerte per tenerlo in squadra.

Fonte: Ian Begley.

I Warriors offriranno comunque il massimo a Durant e Thompson?

Nonostante gli infortuni patiti nel corso delle NBA Finals, i Golden State Warriors dovrebbero comunque offrire due accordi quinquennali al massimo salariale a Kevin Durant e Klay Thompson, secondo quanto riportato da Brian Windhorst di ESPN. Tali accordi porterebbero il payroll dei Warriors oltre i 350 milioni di dollari, luxury tax inclusa.
Connor Letourneau, beat writer dei Warriors per il San Francisco Chronicle, riporta inoltre una conversazione con il padre di Klay Thompson, Mychal, che sottolinea come il figlio riformerà sicuramente con Golden State.

I New York Knicks prolungano il contratto di Allonzo Trier

I New York Knicks hanno esercitato la team option sul contratto di Allonzo Trier, come riportato dal giornalista di The Athletic Shams Charania.

Nel suo anno da rookie, il prodotto di Arizona ha disputato 64 partite, segnando 10.9 punti di media con il 44.8% dal campo e il 39.4% da 3 in 22.8 minuti a partita. L’opzione frutterà a Trier 3.5 milioni di dollari.

New Orleans ‘sfrutta’ le offerte dei Lakers per ricevere un pacchetto migliore dai Celtics?

Nella trasmissione The Jump su Espn, Brian Windhorst condivide la sua chiave di lettura sulle trattative per la cessione di Anthony Davis : “E’un buon segno per i Lakers il fatto che Griffin stia cercando di capire cosa può ottenere sul mercato per la n.4. Questo indica che è perlomeno disposto ad un accordo con i gialloviola. Ma io penso che questa sia tutta una manovra per ottenere il massimo possibile dai Celtics.
Fin da quando c’era Demps come GM i Pelicans preferivano i Celtics, e l’offerta dei Lakers non è cambiata molto nel frattempo. E non hanno altri giocatori da offrire. Se Griffin avesse voluto i giocatori e la scelta dei Lakers, l’affare sarebbe già chiuso.

NBA Draft: Gli ultimi rumors

Nel suo ultimo mock draft, Jeremy Woo di sports illustrated ha riportato diversi rumors. Di seguito riportiamo i principali:

-il nuovo front office di Memphis non avrebbe ancora deciso se puntare su Ja Morant o Rj Barrett con la n. 2, nonostante i rumors e la decisione dell’ex Duke di non incontrare la franchigia. D’altronde anche nello scorso draft Memphis scelse Jaren Jackson Jr senza aver mai parlato con lui prima della notte delle scelte.

Noi aggiungiamo che probabilmente anche l’opinione del nuovo coach avrà il suo peso….

-Al n.4 i Lakers stanno lavorando sul fronte Anthony Davis, con ogni probabilità la pick entrerà nell’affare. Se i gialloviola dovessero mantenere la scelta, il loro principale obiettivo sarebbe il playmaker Darius Garland.

-Phoenix (n.6) sarebbe molto interessata a Jarrett Culver, compagno di backcourt di Davide Moretti a Texas Tech. Il team però ha un vero e proprio buco in regia,e  starebbe considerando anche di cedere la scelta. Insomma, le solite idee chiare di un team che in pochi anni è passato da un assetto con addirittura 3 playmaker ad uno con….. zero.

-Chicago, che come i Suns ha bisogno di un regista che sappia innescare i vari realizzatori del roster, vorrebbe puntare su uno tra Garland e Coby White (non esattamente un playmaker…). Se nessuno dei due dovesse essere disponibile, un altro nome buono potrebbe essere De’Andre Hunter, ala con propensione alla difesa e con un ottimo jumper dalla media/lunga distanza.

-Con le sue 6 scelte Atlanta potrà fare il bello e il cattivo tempo, sia per rinforzare il team che per aggiungere asset futuri. In caso di trade up l’obiettivo sarebbe Jarrett Culver.

-Divers team credono Minnesota potrebbe aver fatto la classica promessa a Rui Hachimura, power forward giapponese da Gonzaga. (Per quel che vale,noi non ci crediamo…)

 

-Le quotazioni di Keldon Johnson e Mfiondu Kabengele sono in ascesa, nel Mock draft il primo andrebbe ai Detroit Pistons, mentre il secondo ai San Antonio Spurs.

 

-Discorso opposto per Romeo Langford, che secondo il reporter potrebbe finire oltre il n.20 nonostante sia uno dei pochi atleti di questo Draft in grado di costruirsi un tiro in qualunque situazione.

 

-Infine, Luka Samanic avrebbe deciso di sbarcare in NBA fin dalla prossima stagione. Se fosse vero, i team intenzionati a scegliere un prospetto europeo senza firmarlo subito avranno una opzione in meno….

Fonte: Sports Illustrated.

Lakers continuano ad escludere Kyle Kuzma dalle trattative con New Orleans

I Los Angeles Lakers rimangono irremovibili sulla loro intenzione di non includere Kyle Kuzma in eventuali scenari di trade con i New Orleans Pelicans per Anthony Davis, secondo quanto riportato da Marc Stein del New York Times.

I Lakers sono disposti a cedere Lonzo Ball, Brandon Ingram e la quarta scelta assoluta del Draft di giovedì prossimo per ottenere la stella dei Pelicans.

Fonte: Marc Stein.

I Rockets prendono Deyonta Davis

Gli Houston Rockets hanno reclamato il contratto di Deyonta Davis che era stato messo sul mercato dagli Atlanta Hawks .

Questa mossa potrebbe servire a Daryl Morey in caso di trade nelle prossime settimane per avere un giocatore in più, senza garantito, da scambiare.

Lakers, ecco l’offerta per Davis: Ingram, Ball e la pick N.4

Marc Stein rivela gli ultimi aggiornamenti sulla trattativa tra Pelicans e Lakers per portare Anthony Davis in California.
I gialloviola avrebbero offerto un pacchetto con Brandon Ingram , Lonzo Ball e la scelta n.4 nel prossimo Draft. A quanto pare il team vorrebbe evitare di inserire Kyle Kuzma nell’affare.

Griffin ha dichiarato spesso di volere un team competitivo per i playoff fin dalla sua prima stagione, ed evidentemente al n.4 non ritiene di trovare un prospetto che possa aiutare da subito il team.
Secondo Stein l’affare potrebbe chiudersi prima del draft se i Pelicans riusciranno a trovare il giocatore giusto per il loro progetto, offrendo in cambio la scelta dei Lakers.

Lakers e Celtics continuano a parlare con i Pelicans per Anthony Davis

Adrian Wojnarowski rivela su twitter che i Los Angeles Lakers ed i Boston Celtics continuano a discutere con i New Orleans Pelicans per arrivare ad Anthony Davis . Il reporter aggiunge che la scelta n.4 dei Lakers nel prossimo Draft dovrebbe servire per consentire ai Pelicans di arrivare ad altri giocatori in una trade con più team coinvolti.

Sorprende la presenza dei Celtics nei rumors, dopo le recenti dichiarazioni di Rich Paul. Wojnarowski riferisce che il front office ritiene che con l’arrivo di Davis aumenterebbero le possibilità di confermare Kyrie Irving .


Boston Celtics: Aron Baynes esercita l’opzione per la prossima stagione

Secondo Shams Charania, Aron Baynes ha esercitato l’opzione da circa 5.9 milioni per rimanere ai Boston Celtics nella prossima stagione.
Baynes quindi diventerà Free Agent senza restrizioni nell’estate del 2020


Rumors: Jazz, Pacers e Celtics tra i team interessati a Mike Conley

In un recente speciale di Espn sul Draft, Adrian Wojnarowski ha indicato tre team tra quelli interessati a Mike Conley , playmaker e bandiera dei Memphis Grizzlies . Si tratta degli Utah Jazz , che non sembrano orientati alla conferma di Ricky Rubio , gli Indiana Pacers , sempre alla ricerca di un realizzatore/creatore di gioco alternativo a Victor Oladipo , ed i Boston Celtics , che potrebbero puntare sull’ex Ohio State in caso di separazione da Kyrie Irving .
Visto il probabile arrivo di Ja Morant, e l’inizio di un nuovo ciclo con novità importanti sia nel front office che nel coaching staff, Memphis potrebbe decidere di cedere Conley.

Rumors: Gli Atlanta Hawks intenzionati a salire al n.5 nel prossimo Draft

In uno speciale sul Draft di ESPN, Adrian Wojnarowski parla degli Atlanta Hawks , identificandoli come uno dei team da seguire con attenzione. Il team guidato da Travis Schlenk avrà a disposizione ben 6 scelte, e potrebbe cercare di salire al n.5 offrendone due o anche di più ai Cleveland Cavaliers .
Considerando la presenza di Trae Young , e il fatto che si ha praticamente la certezza che Williamson, Morant e Barrett saranno i primi 3 giocatori scelti, l’obiettivo degli Hawks potrebbe essere Jarrett Culver, esterno che oggi è al lavoro con i Chicago Bulls .

Rumors: I Lakers non sono tra i favoriti per nessuno dei principali Free Agent

Adrian Wojnarowski parla dei Los Angeles Lakers durante uno speciale di ESPN sul prossimo Draft: “Se i Lakers sceglieranno al n.4 vorrà dire che non sono riusciti a chiudere la trade per Anthony Davis . Sarà un problema, dato che non sono tra i favoriti per nessuno dei principali Free Agent”.
I Gialloviola vogliono a tutti i costi trovare un’altra star da affiancare a LeBron James , e, secondo Woj, una trade per l’Anthony Davis è la loro principale chance per riuscirci.

Rumors: L’infortunio di KD rovina i piani di Kyrie Irving?

Adrian Wojnarowski, reporter di Espn, in un podcast parla di uno dei tanti effetti che il recente infortunio di Kevin Durant potrà avere sulla off-season che sta per iniziare: “Credo che avrà impatto sopratutto su un giocatore, Kyrie Irving . I Nets e i Knicks speravano di poter firmare entrambi, ed avevano i mezzi per farlo. Kyrie è molto interessato ad un ritorno a New York, secondo le mie fonti se lascerà Boston il team a cui è più interessato sono i Nets. Ora bisognerà capire se i Knicks e i Nets punteranno ancora su di lui, senza la possibilità di aggiungere KD, oppure se firmeranno entrambi ma con Durant che di fatto non potrà scendere in campo”.

Secondo le ultime news, Irving ha deciso di uscire dal suo contratto e di diventare Free Agent dal prossimo 30 Giugno.

Olimpia Milano: Messina vorrebbe Daniele Baiesi come direttore sportivo

E’ Daniele Baiesi l’uomo indicato da Ettore Messina per il ruolo di direttore sportivo della nuova AX Armani Exchange Milano , secondo quanto riferito a Sportando.

Dopo il no di Claudio Crippa, che ha preferito rimanere ai San Antonio Spurs, Messina vorrebbe al suo fianco Daniele Baiesi che, però, è fresco di rinnovo biennale con il Bayern Monaco. Non sarà, per questo, facile liberarlo dal contratto in essere.

Baiesi è andato nella squadra bavarese dopo la sua esperienza triennale al Brose Bamberg con cui ha vinto altrettanti titoli tedeschi.

Baiesi è stato anche capo dello scout internazionale dei Detroit Pistond dal 2014 al 2017 prima di firmare al Bamberg.

Per il ruolo di team manager è sempre più forte la candidatura di Roberto Brunamonti, voluto da Ettore Messina con lo stesso ruolo in nazionale durante il suo biennio da capo allenatore dell’Italbasket.

I team di New York e Los Angeles pronti a puntare su Durant nonostante l’infortunio

Secondo The Athletic, non sarà certo l’infortunio al tendine d’Achille a placare l’interesse intorno a Kevin Durant , stella dei Golden State Warriors . Se dovesse decidere di uscire dal suo contratto da circa 31 milioni per la prossima stagione, KD avrà comunque la fila di team disposti a puntare su di lui, a partire tra i due di New York e quelli di Los Angeles.

Fonte: The Athletic.

Lindsay Gottlieb nuova vice di Beilein ai Cavaliers

I Cleveland Cavaliers hanno deciso di assumere Lindsay Gottlieb come vice di John Beilein.
Gottlieb era capo allenatore della squadra femminile di California-Berkeley.