Basket rumors

Scegli una data

Juvi Cremona: Firmato Mihajlo Jerkovic

La Ferraroni JuVi Cremona è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo, per ora fino alla fine della stagione in corso, con Jerkovic Mihajlo, ala under di 201 cm., serbo di nascita, ma italiano di formazione, dal grande potenziale.
Mihajlo è un prodotto del vivaio della Reyer Venezia, con cui ha avuto anche l’opportunità di qualche apparizione in prima squadra; ha disputato due importanti esperienze in Serie C Gold: nella stagione 2017-2018, a San Vendemiano, dove ha centrato la vittoria del campionato e la promozione in Serie B e nella stagione 2018-2019 a Caorle con cui ha raggiunto la qualificazione ai Play-Off.
Nella stagione 2019-2020 è passato a Udine in A2, con coach Alessandro Ramagli, dove ha disputato 9 partite (66 minuti, 13 punti, 16 rimbalzi, 2 stoppate, 2 assist) oltre a giocare 23 minuti in 4 gare di Supercoppa.
Ettore Ferraroni: “Diamo il benvenuto a Mihajlo che sappiamo avere grandi potenzialità che ci auguriamo, anzi siamo sicuri, saprà confermare e mettere a disposizione dei suoi nuovi compagni. Ci auguriamo di poter contribuire alla sua crescita e che lui possa portare il suo mattone alla costruzione di un finale di stagione ricco di soddisfazioni”.

Ferraroni JuVi Cremona risolve con Niccolò Lazzeri

Periodo ricco di novità in casa Ferraroni JuVi Cremona. Dopo l’intero girone di andata e un inizio di girone di ritorno che ha visto riprendere la corsa a una posizione di classifica più consona alle aspettative, sono numerose le variazioni del roster, in entrata e in uscita.

Dopo gli arrivi di Nicola Mei e Angelo Guaccio e la partenza di Giovanni Veronesi – passato ad Agrigento in A2 – è tempo di saluti per Niccolò Lazzeri.

Andrea Zagni: “Niccolò troverà sicuramente una formazione che gli darà la possibilità di giocare con continuità e completare il suo percorso di maturazione. Noi da parte nostra lo ringraziamo per la disponibilità dimostrata e gli auguriamo le migliori fortune per il prosieguo della propria carriera”.

Fonte: Ufficio Stampa JuVi Cremona.

Il Düzce Belediye annuncia le firme di Lamonte Bearden, Jacquil Taylor e Hasan Yiğit Seçkin

Il Düzce Belediye ha ufficializzato gli accordi con Lamonte Bearden, Jacquil Taylor e Hasan Yiğit Seçkin.

Bearden è una guardia rookie proveniente da Western Kentucky. Anche Taylor è un rookie, uscito da Hofstra e reduce da una breve esperienza in Danimarca. Hasan Yiğit Seçkin è un centro turco 29enne.

Fonte: 1881 Düzce Belediyesi GSK.

Montegranaro, ufficiale la firma di Mario Delas

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio con contratto fino al termine della stagione di Mario Delas, proveniente dal KK Spalato (Lega Adriatica 2). Ala-pivot di 207 centimetri, il giocatore croato prenderà di fatto il posto sotto le plance lasciato libero da James Thompson.

Nato a Spalato (Croazia) il 16 gennaio 1990, a parlare per il nuovo lungo gialloblu è un curriculum da giocatore di altissimo livello. Cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città, esordendo da senior poco più che sedicenne, le prime soddisfazioni se le toglie con le rappresentative giovanili della sua nazione. Nel 2008, infatti, centra il bronzo agli Europei Under 18 venendo pure inserito nel miglior quintetto della manifestazione al fianco di gente come Enes Kanter, Donatas Motiejunas, Nikos Pappas e Kostas Sloukas; nel 2019 fa bis di bronzo al Mondiale Under 19, venendo pure eletto MVP della manifestazione (inserito nel miglior quintetto con gente come Pappas, Gordon Hayward, Tyshawn Taylor e Toni Prostran) dopo esserne stato secondo miglior realizzatore a 20,0 di media. Nel gennaio 2010 mette gli occhi su di lui lo Zalgiris Kaunas, che se lo porta in Lituania e lo fa esordire anche in EuroLeague: il suo primo scampolo di stagione nella massima competizione europea lo chiude a 4,5 punti e 2,2 rimbalzi a partita, facendo registrare il suo career-hig a quota 14 punti nel match contro il Gdynia. La stagione 2010/2011 la passa in prestito tra il Cibona Zagabria (disputando di nuovo l’EuroLeague a 4,3 punti e 3,2 rimbalzi a partita) e il Siauliai (4,0 punti a partita in EuroCup), mentre la stagione successiva la passa, sempre in prestito, alla squadra satellite dello Zalgiris, il Baltai. Nel 2012/2013 torna alla casa madre disputando 23 partite in EuroLeague con 3,0 punti e 1,9 rimbalzi e nell’estate 2013 successiva fa parte della spedizione croata a Eurobasket 2013, nella quale svolge un ruolo marginale (17’ minuti totali giocati in 3 partite con 4 punti complessivi) nella squadra che si ferma ai piedi del podio. Chiusa l’avventura lituana, sbarca in Spagna con la canotta dell’Obradoiro: la stagione da 9,4 punti e 4,0 rimbalzi convincono il Cedevita a dargli una nuova chance in EuroLeague: i croati non vanno lontano nella stagione 2014/2015 ma in 10 partite Delas firma 5,8 punti e 3,1 rimbalzi, cifre che scendono a 4,8 punti e 3,0 rimbalzi nelle cinque partite di EuroCup disputate dagli arancioni della capitale croata. Il 2015/2016 è una stagione dura per il lungo croato, che passa metà stagione senza giocare al Cedevita prima di sbarcare, a gennaio 2016, agli estoni del Kalev/Cramo. L’estate del 2016 è quella che lo porta in Italia per la prima volta: è la Capo d’Orlando di coach Gennaro Di Carlo a volerlo con forza. La prima stagione è magica, con il team siciliano a sbarcare per la prima volta nella sua storia ai playoff scudetto il centro croato a contribuire con 9,3 punti e 5,1 rimbalzi. La stagione successiva resta a Capo, diventandone pure capitano, ma le cose non vanno per il meglio: la Betaland scivola in fondo alla classifica, il rendimento di Delas scende (6,8 punti e 4,9 rimbalzi) e allora a febbraio passa a Varese, dove però il suo contributo è marginale: 2,2 punti e 2,7 rimbalzi. Nel 2018 sbarca in Ungheria, al Kormend, dove fa in tempo a vincere l’Alpe Adria Cup prima che il ginocchio faccia crac. Una lunga riabilitazione e poi nei mesi scorsi il ritorno in campo nella squadra che lo aveva lanciato tanti anni fa, il KK Spalato: 4 partite in Lega Adriatica 2 per riprendere il feeling col parquet a 4,5 punti e 2,3 rimbalzi a partita. La sfida per Mario, a 30 anni appena compiuti, è quella di dimostrare di poter ancora essere il giocatore importante di qualche anno fa, quando col suo combinato di stazza, tecnica e visione di gioco aveva fatto brillare gli occhi di mezza Europa. Delas vestirà la canotta numero 16.

Queste le prime parole di Mario Delas da giocatore gialloblu: «E’ stato tutto molto semplice. Coach Di Carlo mi ha chiamato per chiedermi se ero disponibile e sono subito arrivato qua. Fisicamente sto bene, mi sono allenato duramente negli ultimi tre mese e ho giocato alcune partite. Mi sento in buona forma. Non vedo la Serie A2 come un declassamento: il basket è basket, a qualsiasi livello lo si giochi. Io voglio solo andare in campo e dare il massimo».

Questo il commento di coach Gennaro Di Carlo: «Personalmente sono molto contento della scelta di Mario. Ho condiviso con lui due stagioni ed è quindi prima di tutto una persona che conosco bene e stimo molto. A livello tecnico, penso sia un giocatore con caratteristiche che ci possono aiutare in un momento della stagione nel quale fare mercato è sicuramente molto complicato. Abbiamo verificato le sue condizioni fisiche e si sono dimostrate buone, anche se ora dovremo riportarlo al top. Non mi aspetto grandi cose già da lunedì contro Roseto, anche se lo schiereremo da subito, proprio perché viene da un lungo periodo di recupero fisico, ma la fluidità con la quale si è già inserito nel gruppo mi fa ben sperare. Inserire un nuovo giocatore in questa fase della stagione è molto delicato, ma è un giocatore che comprende così bene il gioco che penso non ci vorrà molto prima di vederlo avere un impatto importante su questa squadra».

Questa la benedizione del gm Alessandro Bolognesi: «Volevamo un giocatore che non avesse bisogno di doversi ambientare in Italia. In più con Mario c’era il vantaggio del fatto che conosce molto bene coach Di Carlo per averlo avuto un anno e mezzo a Capo D’Orlando. Il nostro unico dubbio era a livello fisico, ma una volta che le visite mediche ci hanno fornito le dovute rassicurazioni, non abbiamo avuto esitazioni nel firmarlo».

Fonte: Ufficio Stampa Poderosa Montegranaro.

Mornar Bar, in arrivo Isaiah Whitehead

I montenegrini del Mornar Bar hanno firmato l’ex Brooklyn Nets e Lokomotiv Kuban Isaiah Whitehead.

Ad annunciarlo è stato l’agente del giocatore, Misko Raznatovic, su Twitter; la firma di Whitehead è poi stata confermata poco dopo dalla società montenegrina.

Il Baskonia parla con Limoges per Semaj Christon

Semaj Christon è nel mirino del Baskonia dopo l’infortunio di Pierria Henry, secondo quanto riferito a Sportando e Chema De Lucas.
Christon si trova al Limoges ma potrebbe essere lasciato libero in caso di una proposta proveniente dalla EuroLeague.
Christon segna 17,6 punti in EuroCup e 16,3 punti in Jeep elite con 7.4 assist.

Danilo Petrovic: Imola? Parlerò con il mio agente lunedì

Il giocatore di Unieuro Forlì Danilo Petrovic parla delle trattative di mercato che lo riguardano al Corriere di Romagna.

«Nessuna offerta ora merita davvero e mi fa pensare di poter eguagliare le sensazioni che sto provando e tutto ciò che sto trovando qui a Forlì dove sto bene. Dai tifosi sto ricevendo tanti messaggi d’affetto ed è bellissimo».

E sull’interessamento di Imola: «Non lo so, devo parlare con il mio agente e lo farò lunedì. Per ora voglio pensare solo a lavorare e alla partita con Mantova, dopo la quale faremo il punto definitivo».

Marco Ammannato e Scafati si separano. Ufficiale la firma a Piacenza

La Givova Scafati rende noto di aver rescisso consensualmente il contratto che la legava all’atleta Marco Ammannato.
La dirigenza gialloblù ringrazia il giocatore, nei confronti del quale resta impregiudicata la stima personale e professionale, per il lavoro espletato, per l’impegno profuso in campo con professionalità e dedizione, e gli augura le migliori soddisfazioni personali e professionali, porgendogli un sincero in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera.

UCC Assigeco Piacenza comunica l’ingaggio, fino al termine di questa stagione, di Marco Ammannato, alacentro di 203 cm, classe 1988, proveniente dalla Givova Scafati (Serie A2, Girone Ovest) con la quale, in questa stagione, stava viaggiando ad una media di 6.4 punti e 3.8 rimbalzi a partita.

Ammannato farà il suo esordio in maglia biancorossoblu nella sfida di domenica 2 febbraio con la Feli Pharma Ferrara.

CARRIERA

Nato a Bagno di Ripoli (FI), Marco, dopo la trafila nelle giovanili della Mens Sana Siena, vive la sua prima vera esperienza a livello senior ad Empoli, dove nel 2007 vince la Coppa Italia di Serie B2, prima di trasferirsi, nella stagione successiva, in maglia Virtus Siena.

Nel 2008 approda in Legadue, ingaggiato dalla Pall. Pavia, dove disputava due stagioni realizzando 3.4 punti di media in 12 minuti di utilizzo nel 2008/2009 e 5 punti di media in 15 minuti nel 2009/2010.

Nella stagione successiva con la Fulgor Omegna (in serie A dilettanti), continua a crescere innalzando anche le proprie statistiche personali (8.5 punti e 5.1 rimbalzi in 24.4 minuti), prima del passaggio in Legadue a Veroli.

Ma è nell’annata successiva che Marco, con la magliadella Viola Reggio Calabria (serie A2 Silver), vive la sua esplosione definitiva: tre stagioni (dal 2012 al 2015) da assoluto protagonista con 11.1 punti e 4.5 rimbalzi di media il primo anno; 9.9 punti e 5.2 rimbalzi di media il secondo anno; 9.2 punti e 5.2 rimbalzi di media in quasi 28 minuti di utilizzo nel terzo anno.

Dopo l’esperienza calabrese si accasa al Derthona Basket nel 2015 prima del passaggio alla Givova Scafati dove resterà per le ultime quattro stagioni e mezza.

Ha militato anche nelle Nazionali Under 16, Under 18 e Under 20, con cui ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei del 2007.

Ammannato sarà presentato ufficialmente ai media in una conferenza stampa che sarà definita la prossima settimana.

Fonte: Ufficio stampa Scafati Basket.

Tante attenzioni intorno a Dario Zucca: Bergamo o Mantova?

Tante attenzioni intorno a Dario Zucca , ala pivot classe 1997 in questa stagione a Rieti.

Secondo l’Eco di Bergamo, sarebbe già scritto il ritorno a BB14, visto anche l’infortunio di Dieng.

Secondo il Messaggero, possibile anche lo scambio con Mantova per Alessandro Vigori.

Su Alessandro Vigori è comunque vivo anche l’interesse di Imola.

Udine, in arrivo il colpo Arturs Strautins

Arturs Strautins vestirà la maglia di Udine, secondo quanto riferito a Sportando.

Il lettone di formazione italiana lascia quindi Trieste dove in questa stagione aveva poco spazio per proseguire l’annata con Udine che ha pagato un buyout all’Allianz per assicurarsi le prestazioni del giocatore.

Strautins segnava 2.1 punti di media in Serie A in stagione.

Oleggio Magic Basket, rescissione con Paolo Remonti

L’Oleggio Magic Basket comunica che a partire da oggi, mercoledì 22 gennaio, Paolo Remonti non
ricopre più la carica di head coach della prima squadra. Dopo oltre dieci anni si dividono così le strade
della società e di una persona che, arrivata in qualità di giocatore, ha poi contribuito con
professionalità e passione, partendo dal minibasket fino alla prima squadra, a far crescere l’intero
ambiente biancorosso.
Le parole del presidente Mauro Giani: «Per questo saluto a Paolo non esistono le classiche frasi di
circostanza. Una situazione che vivo come se avessi due personalità differenti e contrapposte: quella di
presidente, che per una scelta valutata e condivisa da tutta la dirigenza cerca di agire per il
raggiungimento degli obiettivi societari e quella della persona Mauro Giani che deve salutare un amico
con cui ha condiviso tanti momenti della sua vita “sportiva”. Rimane grande stima nei suoi confronti e
con il cuore davvero gli auguro le migliori fortune per quella che sarà la sua strada futura».

Coty Clarke firma con i Piratas de Quebradillas

I Piratas de Quebradillas hanno annunciato l’accordo siglato con Coty Clarke.
L’ala ex Arkansas ha disputato la prima parte di stagione in VTB League con Astana, mettendo insieme medie di 12.9 punti, 5.1 rimbalzi e 2.6 assist.

Colpo Virtus Bologna: preso Devyn Marble

Virtus Pallacanestro Bologna S.P.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con il giocatore statunitense Devyn Marble.

Guardia/ala piccola di 198 cm, Devyn nasce a Southfield, in Michigan, il 21 settembre del 1992.

Terminata la scuola superiore, Marble lascia la sua città natale per trasferirsi in Iowa, dove, dal 2010 al 2014, con la squadra del College dell’Iowa Hawkeyes termina la sua carriera universitaria risultando il quinto marcatore della storia dell’università anche grazie ad un’ultima stagione da 17,0 punti di media (quinto assoluto nella Big Ten, la stessa, competitiva Conference in cui nel medesimo periodo ha giocato Aaron Craft).

Nel 2014 viene scelto al secondo giro del Draft dai Denver Nuggets disputando, nell’arco di due stagioni, 44 gare di NBA con la canotta degli Orlando Magic. Nel corso delle due stagioni ad Orlando, Devyn ha disputato pure 20 gare da 14,3 punti e 5,2 rimbalzi di media in NBA D-League con la collegata franchigia degli Erie Bayhawks.
Nell’agosto del 2016 si trasferisce in Grecia per giocare con la maglia giallo nera dell’Aris Salonnico: nelle 11 partite di campionato mette a segno 7,6 punti e 3,4 rimbalzi di media, con un massimo di 28 siglato nella vittoria esterna sul campo del Koroivos, mentre nelle 8 gare di Champions League sono 10,6 punti e 3,3 rimbalzi a gara.

Nel gennaio 2017 il neo acquisto delle V Nere si trasferisce a titolo definitivo a Trento, giocando una seconda parte di stagione da protagonista, dove, in 10 partite colleziona ben nove vittorie, viaggiando a 10,4 punti a partita (27 il primato di punti contro Pistoia). Al rientro dall’infortunio, il 31 luglio del 2018 firma nuovamente un contratto biennale con la Dolomiti. Durante la sua seconda esperienza italiana, Marble ha realizzato 13.3 punti a partita in LBA, contribuendo al raggiungimento del 6°posto nella regular season, ottenendo così l’accesso ai play-off scudetto.

Terminata la stagione, scelto da Golden State Warriors, torna in NBA con un contratto Exhibit 10 e in seguito viene girato all’ affiliata Santa Cruz Warriors della NBA G-League, mettendo a referto 12.5 punti, 5 rimbalzi e 2 assist a partita.

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Bologna.

Adonis Thomas firma ai Mineros Zacatecas

Futuro in Messico per Adonis Thomas che ha firmato con i Mineros Zacatecas.
L’ex Avellino arriva dal Gravelines-Dunkerque dove segnava 8.1 punti di media.

Paris Basketball: Tagliato Ben Uzoh

Paris Basketball ha annunciato il taglio di Ben Uzoh.
L’avventura in Francia della guardia con brevi trascorsi NBA è durata appena 8 partite, chiuse con poco più di 2 punti e 1 assist di media.

Jermaine Love firma al Kolossos Rodi

Jermaine Love ha firmato al Kolossos Rodi fino al termine della stagione.
Love arriva dalla Tezenis Verona.

CJ Harris diretto al Turk Telekom Ankara

Futuro in Turchia per CJ Harris che ha trovato l’accordo con il Turk Telekom Ankara, secondo quanto riferito a Sportando.

Harris proviene da una stagione al Pau-Orthez chiusa a 16.3 punti di media in Jeep Elite.
Dopo una breve parentesi in Cina, Harris era free agent ed ha deciso di unirsi al team turco. Turchia dove ha giocato due anni fa in maglia Sakarya.

Cremona, sotto esame la posizione di Palmi e Mathews?

Continua a volare la Vanoli Cremona, soprattutto in casa, ma le rotazioni ampie col ritorno dall’infortunio di Vojislav Stojanovic e l’arrivo di Malachi Richardson potrebbero portare a valutazioni, secondo quanto scritto da La Provincia, sul ruolo di Topias Palmi, in tribuna nel successo sul campo di Treviso e destinato al bis anche nel match del prossimo weekend contro Roma, e Jordan Mathews, in campo per soli 15’ complessivi nelle partite contro Sassari, Brindisi e Treviso.

La Vanoli, comunque, sembrerebbe intenzionata a mantenere l’attuale assetto che prevede 7 stranieri in rotazione per sei posti a referto.

Fonte: La Provincia.