Basket rumors

Scegli una data

Semih Erden rinnova con il Pinar Karsiyaka

Semih Erden e Pinar Karsiyaka andranno avanti insieme perlomeno per un’altra stagione.
L’esperto big man ha firmato un nuovo contratto 1+1 con il team turco.
Lo scorso anno Erden ha messo insieme medie di oltre 8 punti e 4 rimbalzi in Eurocup.

UBP e Matteo Coppo insieme anche in Serie B

Si rinnova per il quinto anno il rapporto tra l’Unione Basket Padova e Matteo Coppo. La stagione 2020/2021 sarà la terza consecutiva con l’UBP per l’ala padovana (classe 1994), che veste la maglia del Guerriero dal campionato 2014/2015 all’epoca main sponsor della prima squadra del Petrarca in C Nazionale. Nonostante abbia soltanto 26 anni, Coppo può essere considerato un veterano e una bandiera del club presieduto da Antonio Vendraminelli: è infatti l’unico elemento del roster attuale che era presente anche nell’anno zero dell’Unione coinciso con l’esordio del 2015 in C Gold. «Certamente è qualcosa che fa piacere», racconta il giocatore fresco di rinnovo, «Mi sento un punto di riferimento per il progetto UBP. È bello far parte di questo gruppo: non sarei rimasto qui se non fosse stato per le persone, dai dirigenti agli allenatori e ai ragazzi della squadra con cui mi sono sempre trovato bene. Ringrazio la società per aver rinnovato la fiducia nei miei confronti».

PARENTESI IN B. La lunga militanza di “Cops” tra le file dell’UBP si è interrotta solo in un paio d’occasioni: nella stagione 2017/2018, quando Matteo scelse di proseguire il suo percorso di studi a Roma, e in precedenza nel gennaio 2016 con il suo trasferimento in Serie B a Orzinuovi«Fu un’esperienza super», ricorda l’ala cresciuta nel settore giovanile del Petrarca, «A Orzi finii in una squadra costruita per conquistare la promozione in A/2, ma a giugno dovetti lasciare la società lombarda perché non riuscivo più a continuare gli studi come volevo. Ora che ho l’opportunità di disputare nuovamente la B, spero proprio di poterla giocare da protagonista».

FATTORE COPS. La scorsa stagione, Matteo è stato un fattore chiave trasformandosi in un’arma tattica per la formazione di coach Giuliano Calgaro che lo ha impiegato all’occorrenza come ala forte. Posizione a cui Coppo si è adattato alla perfezione sia da sesto uomo, sia partendo in quintetto. Con la nuova stagione in B dovrebbe tornare al suo ruolo naturale di ala piccola in un campionato più fisico rispetto alla Serie C Gold.

GIRONE E DERBY. «Dovremo alzare l’asticella», sottolinea Coppo, «La nostra sfida inizialmente sarà quella di gestire l’impatto del salto di categoria, ma sono fiducioso perché abbiamo giocatori che hanno già fatto la Serie B. Punteremo su quella che è stata la nostra forza anche in C Gold: un gruppo di ragazzi capaci di aiutarsi nei momenti di difficoltà. Il girone? È stata una sorpresa per tutti: non sappiamo ancora bene cosa aspettarci, ma ci sono avversarie che sulla carta sono davvero forti. Non vedo l’ora di tornare a giocare anche il derby cittadino dopo quello del 2014/2015 tra Virtus e Petrarca. Fu bellissimo scendere in campo davanti a tantissimi tifosi. Mi auguro che possa essere ancora così e che la stracittadina funzioni da volano per il basket padovano, attirando l’interesse di coloro che non hanno mai avuto modo seguire la pallacanestro e appassionarsi al nostro sport».

Molfetta saluta il capitano Andrea Maggi

“ E’ un giorno che speravo arrivasse il più tardi possibile, ma “il tardi” è oggi;
GRAZIE per aver creduto in noi quando non eravamo nessuno;
GRAZIE per averci aiutato ad arrivare dove meritiamo di stare;
GRAZIE per aver lottato su ogni pallone e in ogni partita come fosse la tua prima volta;
GRAZIE per averci rappresentato in campo esattamente come noi siamo fuori dal campo;
GRAZIE da tutti i tifosi molfettesi per aver onorato al meglio i colori biancorossi
GRAZIE CAPITANO!!”

Queste le parole del Presidente Nicola Solimini, condivise da tutta la società della Pavimaro
Pallacanestro Molfetta, per omaggiare il capitano Andrea Maggi che negli scorsi giorni ha
annunciato l’addio al basket giocato.
Arrivato a Molfetta giovanissimo e ormai considerato molfettese d’adozione, Andrea ha sposato il
progetto della Pallacanestro Molfetta cinque anni fa’ guidando la formazione biancorossa in pochi
anni dalla Serie D al terzo campionato nazionale.
Capitano, uomo esemplare, leader silenzioso ma in grado di farsi sentire nei momenti di difficoltà,
Andrea ha sempre saputo farsi apprezzare per la sua sportività e correttezza dentro e fuori dal
campo e tutti i tifosi molfettesi ricorderanno a lungo le sue prodezze sul parquet del Pala Poli.
Questo è il saluto che Andrea ha voluto fare a tutti i sostenitori molfettesi“ E’ stata una scelta
molto difficile che non avrei mai voluto fare in vita mia, ho sempre dato il centodieci percento in
tutto quello che ho fatto, fin da quando ero bambino ho vissuto in funzione della pallacanestro
ma adesso per una mia convinzione non posso più dare quello che ho dato fino ad ora dentro e
fuori dal campo, non a livello tecnico e fisico ma a livello di priorità.
Ci sono sensazioni che uno sente e non riesce a spiegare con la ragione, è una scelta difficile e
dolorosa magari avrei potuto ancora dare il mio contributo però non ero completamente
convinto.
Continuerò ad essere a stretto contatto con tutto l’ambiente della Pallacanestro Molfetta per la
stretta collaborazione che ci lega con i Molfetta Ballers, continuerò ad essere al Pala Poli e tifare
ogni domenica per i colori biancorossi.”
Siamo certi che sarebbe stato un piacere continuare ad ammirare le sue giocate sul campo di
gioco, ma per Andrea è arrivato il momento di dire basta e resteranno a lungo indelebili i ricordi di
questi ultimi anni: dall’esordio sul parquet di Cisternino ai 23 decisivi punti in Gara 3 di semifinale
playoff di Serie C Silver, senza dimenticare le ultime pennellate nel quarto periodo contro Ostuni e
Monopoli.
E ora non ci resta che ringraziarti per tutto quello che hai dato per questa maglia…

GRAZIE DI TUTTO CAPITANO

Teramo a Spicchi Ingaggia Gianmarco Rossi

La Teramo a Spicchi piazza un altro colpo di mercato e per l’anno d’esordio in Serie B si assicura le prestazioni di Gianmarco Rossi. Coach Stirpe aggiunge al roster biancorosso un atleta di grande impatto offensivo per la categoria, più di una volta ad un passo dalla promozione in A2 con la squadra della nativa Palestrina, allenata anche dallo storico capitano dell’allora Teramo Basket in Serie A, ed ora eccellente allenatore, Gianluca Lulli: “Come me Gianluca è di Palestrina ed stata la prima persona che ho sentito – è lo stesso Gianmarco Rossi che racconta – quando è venuta a galla la possibilità di venire a giocare a Teramo. So del suo passato da bandiera della pallacanestro teramana e ho avuto da lui solo referenze positive su coach Stirpe e su tutto l’ambiente. Sto vedendo anche online che c’è grande entusiasmo attorno alla squadra e sono contento quindi di arrivare in una piazza dove il basket ha avuto tanta importanza”.

Dell’arrivo di Rossi è ovviamente soddisfatto l’allenatore della Teramo a Spicchi: “Gianmarco Rossi è un giocatore che non ha bisogno di presentazioni – commenta coach Simone Stirpe – in quanto ha dimostrato negli anni di essere una delle migliori guardie di tutta la Serie B. E’ un giocatore che può accendersi in un attimo, segnando tanti punti in rapida successione, trascinando la squadra e infiammando il pubblico. Altro punto di forza di Gianmarco è la capacità di giocare all’occorrenza sia da guardia che da playmaker”. Proprio su questo aspetto tecnico è lo stesso Rossi a confermare: “Ho iniziato a giocare a basket a Palestrina e venivo schierato spesso da play sin dai campionati giovanili. Negli ultimi anni però mi è stato chiesto di spostarmi più in posizione di guardia, ma per quanto mi riguarda non ho problemi ad alternarmi fra i due ruoli”.

Duttilità, pericolosità offensiva ed esperienza sembrano quindi gli elementi di maggiore rilevanza nel gioco del nuovo esterno della Teramo a Spicchi: “È sicuramente un giocatore dal quale mi aspetto molto e sono convinto che non deluderà. Sa fare canestro in tutti i modi e a dispetto di un fisico non proprio “extra large” è anche un buon difensore. Non scordiamoci che negli ultimi anni – sottolinea ancora coach Stirpe – Gianmarco ha sempre lottato per vincere il campionato di Serie B, arrivando più volte in finale. E poi sia lui che il suo procuratore Massimo Minto hanno mostrato da subito grande voglia di stare con noi. La trattativa è stata chiusa rapidamente, e di questo li ringrazio perché vuol dire che credono nella nostra società e nel nostro progetto. Aggiungo infine che le sue caratteristiche si sposano alla perfezione con quelle dei compagni di reparto”.

E a proposito di compagni di squadra, ecco cosa racconta in chiusura Gianmarco: “So che a Teramo giocherò insieme a Giorgio Di Bonaventura. L’ho affrontato più di una volta da avversario e fra l’altro mi riporta alla memoria brutti ricordi, perché quando lui giocava a San Severo mi ha battuto nella finale promozione per la Serie A2. Per fortuna ora lo avrò come compagno. Parliamo di un ragazzo protagonista anche con la rappresentativa italiana di basket 3X3 per cui il talento non si discute. Più in generale posso dire che arrivo a Teramo con grande voglia e tanta curiosità di scoprire dal di dentro una realtà di cui tutti parlano bene e che fa trapelare sempre una sana passione per la pallacanestro”.

Gianmarco Rossi (1990, play, 182 cm) 

2008/09 A Dil Pallacanestro Palestrina

2009/10 B Dil Sport&Territorio Patti/Basket Scauri

2010/11 A Dil Pallacanestro Palestrina

2011/12 DNB Potenza

2012/13 DNB Riva del Garda

2013/14 DNB Pallacanestro Palestrina

2014/20 Serie B Pallacanestro Palestrina

Sloboda Tuzla, firmati Darrell Davis e Craig Victor

I bosniaci dello Sloboda Tuzla hanno ufficializzato gli accordi siglati con due giocatori americani. Si tratta di Darrell Davis e Craig Victor.

Davis è un esterno da Dayton che lo scorso anno ha viaggiato con oltre 20 punti, 6 rimbalzi e 4 assist a partita nel campionato kosovaro, mentre Victor è una power forward da LSU che non è ancora riuscito a trovare la sua dimensione tra i pro dopo una promettente carriera da liceale.

Lo scorso anno Victor ha disputato 5 partite nel campionato svedese, segnando 27 punti e prendendo oltre 11 rimbalzi di media.

 

 

Stal Ostrow, ufficiale il ritorno di Shawn King

Il BM Slam Stal Ostrow, team campione in carica in Polonia, ha annunciato il ritorno di Shawn King.
Per il big man si tratterà della terza esperienza con il team polacco, con cui è stato eletto MVP della regular season nella stagione 2016/17.
King viene da una stagione in Pro B con oltre 7 punti e 7 rimbalzi di media.

Orlandina Basket: Xavier Johnson è il secondo USA

Xavier Johnson è il secondo acquisto USA dell’Orlandina Basket. L’ala statunitense ha firmato un contratto annuale, valido fino al 30 giugno 2021.

Johnson, nato l’8 giugno 1993 a Temecula in California e cresciuto a Los Angeles è un’ala di 201 cm per 102kg. Giocatore atletico, dotato anche di un buon tiro da tre punti, proviene dall’Università del Colorado, con cui ha giocato dal 2012/13 al 2016/17. Ha chiuso la sua carriera collegiale con 11 punti e 5.5 rimbalzi di media e il 38% da tre punti. Nel suo anno da Senior è stato tra i migliori della squadra viaggiando a 14.6 punti e 6 rimbalzi in 32 partite giocate, con il 49% dal campo e il 38,2% da oltre l’arco.

Dopo l’esperienza al College è sbarcato in G League, la lega di sviluppo della NBA, vestendo per due anni la maglia dei Texas Legends. 6.7 punti e 4,96 rimbalzi nel 2017/18, mentre si è migliorato nel campionato successivo con 7.8 punti e 6 rimbalzi a gara in 21’ di gioco.

Lo scorso anno attraversa l’Atlantico per sbarcare nel vecchio continente. Ad ingaggiarlo è la squadra bulgara BC Rilski Sportis, che termina il campionato in terza posizione, interrotto causa emergenza Covid-19, grazie anche alle scintillanti prestazioni di Xavier: 16.7 punti, 7.7 rimbalzi con il 58% dal campo in 28’ di media a partita.

Adesso la chiamata da parte del club biancoazzurro, che punta fortemente su Johnson, soprattutto grazie al suo dinamismo e alla sua energia: due ingredienti che da sempre si sposano con la filosofia targata Orlandina Basket.

«Credo che Xavier Johnson sia il giocatore adatto per l’Orlandina di quest’anno, – dichiara coach Marco Sodini – è in un momento della sua carriera perfetto, rispetto allo sviluppo di un progetto che vuole basarsi sul miglioramento. E’ ambizioso, si è posto nei miei confronti in maniera perfetta.

Xavier ha abbracciato il nostro progetto immediatamente. E’ un giocatore che, per caratteristiche tecniche, ci era sempre balzato davanti agli occhi fin dall’inizio del mercato. Credo che possa essere quell’atleta multidimensionale, con capacità tecniche diverse, che dia quel tocco in più a una squadra che vorrebbe fare della decisione, determinazione, spirito di corpo la propria arma principale quest’anno.»

Andrew Goudelock alle firme con il Rytas Vilnius

Sarà in Lituania il futuro di Andrew Goudelock.

Come anticipato da Sportando, la guardia era in trattativa con il Rytas Vilnius che ha ora trovato l’accordo col giocatore, come scritto da Donatas Urbonas.

Goudelock viene da una esperienza alla Reyer Venezia con poche presenze perché non ancora recuperato a pieno dal grave infortunio subito in Cina nel 2018-2019.

Natan Jurkotivz lascia Ginevra per l’Hapoel Beer Sheva

Natan Jurkotivz è uscito dal contratto appena firmato con i Leoni di Ginevra per firmare in Israele con l’Hapeol Beer Sheva.
Il nazionale svizzero aveva firmato nella sessione estiva con Ginevra che lo aveva preso dai Fribourg Olympic ma la chiamata dal team israeliano lo ha convinto ad abbandonare il campionato svizzero per la Winner League.
Jurkovitz viene da una stagione da 12.1 punti, 5.9 rimbalzi e 4.1 assist in LNA.

La Virtus Roma annuncia Anthony Beane Jr

La Virtus Roma comunica di aver ingaggiato Anthony Beane Jr., guardia Usa di 188cm per 86kg lo scorso

anno in Belgio con lo Spirou Charleoi.

Nato a Normal (Illinois) il 6 maggio 1994, Beane frequenta il college per quattro anni presso Southern Illinois, facendo registrare nell’ultima stagione 19.2 punti con 3.8 rimbalzi di media e venendo eletto nella NABC All-District (16) First Team e nella MVC All-Conference First Team. Al termine della carriera universitaria nell’estate del 2016 Beane approda in Europa, con i bulgari del Lukoil Academic Sofia con i quali disputa anche la FIBA Europe Cup. Nel 2017-18 è in Polonia al Legia Varsavia con i quali mette a segno 22.3 punti a partita che gli valgono la chiamata per la stagione 2018-19 dagli estoni del BK Ventspils, squadra con la quale esordisce nella Basketball Champions League prima di terminare l’annata in Belgio con Charleroi, team che lo conferma anche per la scorsa stagione nella quale Beane torna a disputare la FIBA Europe Cup a 18.2 punti di media in dieci gare.

Queste le dichiarazioni del Ds Valerio Spinelli: «Anthony Beane è un giocatore esplosivo, è uno scorer con molte soluzioni nelle mani, ma è anche un ottimo difensore. Ha tantissima voglia di emergere e quest’anno ha fatto molto bene sia nel campionato belga che in Europe Cup; è un giocatore che abbiamo seguito e voluto fortemente e siamo fiduciosi che possa esplodere con la nostra maglia».

Le parole di coach Piero Bucchi: «Beane è un giocatore che lo scorso anno nel campionato belga si è messo in mostra per le sue doti realizzative, arrivando secondo nella classifica marcatori: ha grandissime qualità atletiche oltre che tecniche, sono convinto che potrà avere un buon impatto sul campionato italiano in quello che sarà un ulteriore step per la sua crescita di giocatore. La sua voglia di emergere, e le sue qualità tecniche ed atletiche, ci fanno essere fiduciosi circa il suo rendimento».

Le parole di Anthony Beane Jr. dopo la sua firma con la Virtus Roma: «Sono emozionato all’idea di unirmi a un team come la Virtus Roma, con tanta storia e cultura in campo e fuori. Allo stesso modo non vedo l’ora di giocare nel campionato italiano, uno dei più competitivi in Europa. Personalmente il mio obiettivo, oltre a quello di vincere le partite, sarà spronare i miei compagni a migliorarsi costantemente, sperando che anche loro possano fare lo stesso con me».

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Roma.

Matteo Folli ritorna ad Ozzano

In queste settimane di mercato estivo in casa New Flying Balls ci sono stati diversi arrivi, ci sono state alcune partenze, c’è stata qualche conferma. Mancava solamente il ritorno di chi la canotta della Sinermatic l’aveva già indossata in passato.   E oggi un ritorno c’è. Stiamo parlando della guardia/ala  Matteo Folli, 24 anni compiuti pochi giorni fa; Folli è ufficialmente un nuovo giocatore dei New Flying Balls per la stagione 2020/21.

102 presenze e 763 punti realizzati nella sua precedente esperienza triennale ozzanese tra il 2016 e il 2019, Matteo Folli torna quindi al Pala Arti Grafiche Reggiani dopo una stagione positiva trascorsa al Bologna Basket 2016, seconda in classifica del campionato di C Gold emiliano-romagnolo al momento dell’interruzione dovuta alla pandemia da Covid-19.

“Sono molto felice di tornare ad Ozzano. Qua mi sento a casa – puntualizza – e appena ho saputo che c’era la possibilità di tornare a fare parte della squadra mi sono battuto perché questa possibilità si concretizzasse”.

Com’è stato per Matteo Folli questo periodo particolare dove la pallacanestro è rimasta ferma per diversi mesi? “La quarantena mi ha dato modo di staccare un po’ la spina e ricaricare le pile – racconta – ora però è il momento di tornare in campo e non vedo l’ora di iniziare ad allearmi con i compagni, vecchi e nuovi.”

Folli troverà una Sinermatic parecchio diversa rispetto a quella lasciata due anni fa. L’età media è notevolmente scesa in seguito al mercato estivo di questa stagione, e a 24 anni festeggiati lo scorso 22 Luglio Matteo è oggi il terzo giocatore più “anziano” del roster dopo Chiusolo e Bertocco. Che effetto fa a Folli questa statistica che lo rende praticamente un “senatore”? “Non credo di riuscire a considerarmi un senatore. Sicuramente se posso dare l’esempio ad un compagno più giovane di me non mi tirerò indietro. C’è però da dire che per quanto giovani siano i miei nuovi compagni, molti di loro hanno partecipato più anni in questo campionato”.

“Se sapremo coinvolgerci e creare un gruppo solido – conclude Folli – sono sicuro che riusciremo a sopperire alle lacune dei singoli, soprattutto in termini di esperienza”.

La Società New Flying Balls è così lieta di dare il più caloroso bentornato ad Ozzano a Matteo Folli!

Fonte: Ufficio Stampa Ozzano.

Simone Giunta è un nuovo giocatore della Pallacanestro Senigallia

La Pallacanestro Senigallia arricchisce il roster 2020/21 con l’acquisto di Simone Giunta, play-guardia. Cresciuto nel settore giovanile della Vuelle Pesaro (con una presenza in serie A contro Trieste nel 2018, mettendo a segno anche il tiro libero del definitivo 103-77), il classe 2000 è stato mandato in prestito in serie C Gold con il Pisaurum la scorsa stagione, chiusa con 11.1 punti di media.

“Sono molto felice di avere questa opportunità. Voglio dimostrare chi sono anche in una categoria superiore rispetto a quella della passata stagione. Spero di togliermi parecchie soddisfazioni insieme ai miei nuovi compagni di squadra. Inoltre, mi auguro che si possa tornare a giocare davanti ai nostri tifosi, un elemento fondamentale per noi”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Senigallia.

James Bolden firma al Lovcen

James Bolden inizierà la sua carriera da pro al KK Lovcen, squadra montenegrina di ABA Liga 2.
Bolden ha chiuso la carriera collegiale ad Alabama segnando 8.5 punti di media.

Roberto Prandin firma a Omegna

Sa come si vince. Lo testimonia la sua carriera: promozione a Venezia, promozione a Treviso, promozione a Trieste, promozione a Roma. Oltretutto, in piazze importanti, tra le più difficili e stimolanti della nostra pallacanestro. Per questo, soprattutto per questo, la Paffoni ha scelto Roberto “Bobo” Prandin, che è la nuova guardia della società rossoverde. Un acquisto roboante, un certificato di garanzia: Prandin, nell’ultima stagione con la maglia della Tezenis Verona, ha scelto la Fulgor.

“Per provare a ripetermi: negli ultimi anni – racconta Bobo – spesso ho avuto la fortuna di far parte di gruppi vincenti. So che a Omegna ci sono grandi aspettative e so che l’obiettivo della società è centrare la serie A2. Ma vincere, ve lo posso assicurare, è decisamente complicato: servono tante componenti e la prima, imprescindibile, è avere un gruppo sano, che lavora in silenzio, che si diverte e che sa quello che vuole. Ho parlato tanto con il nostro allenatore, mi piace l’idea di essere la chioccia in un roster ambizioso ma anagraficamente giovane. Sono pronto a mettermi al servizio della squadra, portando le mie qualità fuori e dentro dal campo“.

In passato Prandin è stato vicino a vestire i colori rossoverdi, perchè non è un mistero che patron Ugo Paffoni si fosse innamorato di lui quando era ad Ozzano. “E’ vero, sono stato più volte vicino a venire a Omegna. Quando mi si è presentata questa chance quest’estate ho risposto subito con entusiasmo alla chiamata della società. Ora non vedo l’ora di cominciare, di togliermi la ruggine e di giocare a pallacanestro insieme ai miei compagni”.

Fonte: Ufficio Stampa Omegna.

Benacquista, ufficiale: ecco il playmaker Marco Passera

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket è lieta di annunciare ufficialmente di aver siglato un accordo con l’atleta Marco Passera, che farà parte del roster nerazzurro nel campionato di Serie A2 al quale prenderà parte il club del Presidente Lucio Benacquista nella stagione 2020/21.  Passera, playmaker classe 1982 per 180 cm di altezza e 75 kg di peso è un gradito ritorno nel club latinense, dove aveva militato già nella seconda parte della stagione 2016/17: «Sono molto contento di vestire nuovamente la maglia di Latina, nella precedente occasione ero rimasto 6 mesi e mi sono trovato benissimo, quindi ritorno con grande piacere».

Norrköping Dolphins, ingaggiato Terry Larrier

Gli svedesi dei Norrköping Dolphins hanno annunciato l’ingaggio dell’ala Terry Larrier.

Il giocatore viene da una stagione con gli Agua Caliente Clippers in G League, dove ha fatto registrare medie di 7.6 punti e 2.3 rimbalzi.

 

London Lions, firmato Chris Tawiah

I London Lions hanno ufficializzato un nuovo rinforzo per il frontcourt.

Si tratta di Chris Tawiah, big man inglese con un passato in dei College minori statunitensi.

Lo scorso anno Tawiah ha giocato in 3 nazioni, Estonia, Belgio e infine Romania.

 

Liam O’Reilly si accorda con i Giessen 46ers

Nuovo arrivo per i Giessen 46ers. Si tratta della comboguard Liam O’Reilly, che ha firmato un contratto annuale.
Il giocatore viene da un’annata a Cipro con medie di oltre 15 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 2 rubate.

Rasta Vechta: Josh Young sempre più bandiera del team, estende fino al 2022

I tedeschi del Rasta Vechta hanno annunciato l’estensione del contratto di Josh Young fino al 2022.
Il playmaker, che ha disputato 4 delle ultime 5 stagioni con il team tedesco, viene da un’ottima annata, con medie di 12.8 punti, 3.4 assist e un recupero tra BBL e BCL.

Maccabi Rishon, firmato Golan Gutt

Il Maccabi Rishon ha annunciato l’ingaggio di Golan Gutt.
Per la guardia si tratta di un ritorno, dato che ha già difeso i colori del team nella stagione 2015/16.
Lo scorso anno Gutt ha giocato con l’Ironi Nes Ziona, con cui ha messo insieme medie di 9 punti, 1.9 assist e un recupero tra Winner League ed Eurocup.

William Magarity lascia il BAXI Manresa

Il BAXI Manresa e William Magarity hanno raggiunto un accordo per risolvere il contratto del giocatore con il club.
Il big man svedese, visto anche a Biella da giovanissimo, lo scorso anno ha fatto registrare oltre 7 punti e 3 rimbalzi di media tra ACB e BCL.

Ratiopharm Ulm, ufficiale l’arrivo di Aric Holman

Il Ratiopharm Ulm ha annunciato un rinforzo per il frontcourt. Si tratta di Aric Holman, big man uscito nel 2019 da Mississipi State.
Il giocatore ha firmato un contratto annuale.
Da rookie Holman ha disputato 40 partite in G League con i Texas Legends, mettendo insieme medie di 9.7 punti, 4.4 rimbalzi e 0.9 stoppate.

Milenko Tepic firma con il Mega Bemax

Il Mega Bemax ha ufficializzato l’ingaggio di Milenko Tepic.
Torna nel suo paese l’esterno serbo, che lo scorso anno ha disputato 3 partite a Varese prima di chiudere la stagione con l’Iraklis, dove ha fatto registrare medie di 4.7 punti, 4.7 rimbalzi e 1.9 assist.

Gabriel Olaseni diretto al Büyükçekmece

Secondo Levent Yavuz, Gabriel Olaseni ha raggiunto un accordo con il Büyükçekmece.

Il big man passato anche da Sassari viene da un’annata al Frutti Extra Bursaspor con medie di 10.9 punti e 8.7 rimbalzi, tirando con il 65% dal campo ed il 78% dalla lunetta.

 

Antibes, in arrivo Chris Smith

Secondo BeBasket l’Antibes starebbe per mettere le mani su Chris Smith.

Il fratello di J.R. viene da una serie di stagioni in Israele tra Winner League e la seconda lega.

Quest’anno ha disputato una manciata di partite con l’Hapoel Gerusalemme.

Fonte: BeBasket.