Basket rumors

Scegli una data

Real Madrid, Trey Thompkins positivo al Covid-19 secondo i media spagnoli

Il Real Madrid ha annunciato che uno dei suoi giocatori è risultato positivo al coronavirus senza specificare il nome.
Secondo La Sexta e come poi riportato da tutti i media spagnoli, il giocatore positivo sarebbe Trey Thompkins.

La squadra è in quarantena.

La settimana scorsa il Real Madrid ha giocato a Milano e Trey Thompkins era in campo.

VL Pesaro: la paura per il coronavirus fa partire anche Zach Thomas

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro comunica che anche il giocatore Zach Thomas, preoccupato della situazione legata alla diffusione del Coronavirus, ha espresso la volontà di far ritorno negli Usa.

Considerata l’emergenza, la Vuelle, anteponendo l’aspetto sanitario a qualsiasi altra questione, non si è opposta alla richiesta, tutelandosi dal punto di vista contrattuale.

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro.

Happy Casa Brindisi: Tyler Stone torna negli USA senza il permesso della società

Continuano le partenze dall’Italia dei giocatori americani.
Secondo quanto appreso da Sportando, Tyler Stone della Happy Casa Brindisi ha lasciato la città ed è tornato negli USA senza il permesso del club pugliese.

Anche se non confermata, la partenza di Stone dovrebbe essere a causa dell’emergenza coronavirus in Italia.

Stone segna 14.7 punti di media con 7.2 rimbalzi in Serie A e 17.2 punti con 7.4 rimbalzi in BCL.

 

Malcolm Cazalon firma con il Mega Bemax

Il Mega Bemax ha firmato Malcolm Cazalon.
Il giocatore classe 2001 arriva dai Leuven Bears dove in stagione ha disputato 10 gare a 6 punti di media.

Sport a porte chiuse in Grecia: niente pubblico per Olympiacos-Real Madrid

In Grecia sono state imposte le porte chiuse per gli eventi sportivi per le prossime due settimane a causa dell’emergenza Coronavirus.

Tra le partite che si giocheranno senza pubblico anche Olympiacos-Real Madrid (EuroLeague), gara 1 di EuroCup tra Promitheas e Tofas, gara 2 di BCL tra Peristeri e Hapoel Gerusalemme e l’eventuale gara 3 di BCL tra AEK e Bonn.

Il Panathinaikos non ha partite di EuroLeague in casa nelle prossime due settimane.

Fonte: Yannis Psarakis.

LiAngelo Ball giocherà con gli Oklahoma City Blue

Gli Oklahoma City Blue hanno reclamato il contratto di LiAngelo Ball, che quindi si metterà alla prova nella lega di sviluppo NBA.

Il fratello di Lonzo e Lamelo si era già allenato con il team prima di siglare l’accordo con la G League.

 

Jindřichův Hradec, improbabile l’arrivo di Raymond Felton

Nonostante l’annuncio ufficiale uscito venerdì, è molto improbabile l’approdo in Repubblica Ceca di Raymond Felton.

Felton era stato annunciato come nuovo colpo di mercato del Jindřichův Hradec, squadra della seconda serie ceca.

Würzburg: coach Denis Wucherer rinnova fino al 2022

Il S.Oliver Würzburg ha ufficialmente rinnovato il contratto di coach Denis Wucherer fino al 2022.

Colpaccio clamoroso dello Jindřichův Hradec (seconda serie ceca): firmato Raymond Felton

Clamoroso colpo di mercato Jindřichův Hradec, squadra prima in classifica nella seconda serie ceca, che ha annunciato la firma di Raymond Felton.
Il giocatore vanta oltre 900 partite all’attivo in NBA ad 11.2 punti e 5.2 rimbalzi di media.

“Felton dovrebbe unirsi a noi i primi di aprile dopo avrà risolto alcuni suoi affari personali” ha detto il GM della squadra ceca Radek Novak. “Sta lavorando a Houston. Ha rifiutato delle offerte dalla Cina e non ha ricevuto proposte dalla NBA per questo sta lavorando individualmente. Il suo arrivo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto del nostro coach, Gilbert Abraham che è suo amico. E non è per lui una questione di soldi dato che altrimenti non sarebbe mai venuto in Repubblica Ceca”.

Fonte: NBL.

Grissin Bon Reggio Emilia, primo contratto professionistico per Carlo Porfilio

Pallacanestro Reggiana comunica che in data odierna l’atleta Carlo Porfilio ha firmato il suo primo contratto professionistico con la società biancorossa.

Porfilio, guardia classe 2001 nata a Reggio Emilia, ha svolto tutto il percorso giovanile con la Pallacanestro Reggiana e, oltre ad essere nel giro delle nazionali di categoria, è già andato per tre volte a referto con la prima squadra.

“Dopo Diouf, Cipolla e Soviero, questo è il quarto prodotto del nostro settore giovanile a cui diamo l’opportunità di diventare professionista in questa stagione sportiva – ha dichiarato il direttore sportivo biancorosso Alessandro Frosini – siamo ancora una volta orgogliosi di poter sviluppare questa positiva sinergia con il nostro vivaio e dimostrando quanto sia importante per noi lo sviluppo di giovani e promettenti talenti. L’auspicio è che per Carlo sia solo l’inizio di un lungo e gratificante percorso di crescita”.

“Sono molto grato alla società per avermi dato l’opportunità di vestire la maglia biancorossa – queste le parole di Carlo Porfilio – sono convinto che questo sia solo l’inizio di un percorso di crescita personale ed agonistico insieme alla Pallacanestro Reggiana”.

Serie A a porte chiuse: permesso l’ingresso anche a 20 giornalisti a partita?

La Serie A, così come la Serie A2 e la Serie B giocheranno a porte chiuse da questo fine settimana e sino al 3 aprile prossimo.

La FIP sta discutendo con le società in merito all’ingresso della stampa che, va ricordato, nelle partite a porte chiuse di EuroLeague ed EuroCup sino ad ora disputate non ha avuto accesso al campo.

L’idea sarebbe quella di ammettere 20 giornalisti a partita (oltre agli addetti stampa delle due squadre) nelle partite di LBA e massimo uno per testata per garantire una copertura minima dell’evento, secondo quanto riferito a Sportando. Non ci saranno le conferenze stampa aperte ai giornalisti né tantomeno ci sarà una mixed zone dove poter intervistare i protagonisti.

La notizia non è ancora ufficiale dato che qualcuno ha storto il naso e non è d’accordo visti i rischi che potrebbero esserci sia per i giocatori che per i giornalisti stessi.

Anche in Serie A2 e Serie B verrà imposto un limite di massimo un giornalista per testata anche se il numero non è stato ancora deciso.

UPDATE: L’Orlandina perde i Bat contro Stojanovic e Delas. Già risolto con il lungo croato

UPDATE: L’Orlandina ha già risolto con Mario Delas dopo aver perso il Bat, come riferito a Sportando.
Resta ancora aperto il Bat con Vojislav Stojanovic a cui la società paladina sta lavorando per trovare un accordo. Pesa al momento per l’Orlandina il mancato pagamento da parte di Torino che è oggetto di azione legale del club siciliano. La vertenza nasce dal mancato pagamento da parte di Torino, del corrispettivo relativo alla cessione del contratto, definita in €.48.800.

 

Doppia “mazzata” per l’Orlandina che perde due bat contro Mario Delas (BAT) e Vojislav Stojanovic (BAT) con la conseguenza che la FIBA blocca il suo mercato in entrata.

Questa la sanzione riguardante Stojanovic a cui l’Orlandina deve oltre 90.000 euro.

Questo invece il Bat di Delas a cui l’Orlandina deve circa 50.000 euro.

 

Qui la prova del mercato bloccato nella pagina “Sanctions” della FIBA.

Gal Mekel ai saluti a Reggio, andrà a Malaga

Altro arrivo in vista per l’Unicaja Malaga che trova l’accordo con Gal Mekel.
Il play israeliano lascia quindi la Grissin Bon Reggio Emilia dove segnava 12.1 punti di media con 5.6 assist.

Tony Parker attacca Edwin Jackson: Pensavo fosse più intelligente

Parole dure di Tony Parker nei confronti di Edwin Jackson.
Il giocatore francese, firmato in estate con un pluriennale, è stato mandato in prestito all’Estudiantes.

“La mia prima reazione? Delusione. Pensavo fosse più intelligente. A questo punto della carriera sai benissimo che non dire alla stampa cosa succede nello spogliatoio. Tutti possono essere delusi ma certe cose non vanno dette. Una volta che sono uscite le sue parole c’era poco da fare. Naturalmente io devo difendere l’allenatore perché nessuno è al di sopra del progetto. È sempre la cosa più importante. Il coach è importante per noi. Lo scorso anno abbiamo vinto ed Edwin non era qui. Sicuramente è dura giocare per qualcuno che urla e chiede sempre disciplina. Ma se non sei in grado di giocare per un allenatore del genere, cambia squadra perché all’Asvel noi vogliamo vincere i titoli”.

 

Grissin Bon Reggio Emilia, via Mekel o Cherry per un nuovo lungo?

Si parla sempre di mercato in casa Grissin Bon Reggio Emilia .

Attualmente, con il rientro di Gal Mekel, gli stranieri sotto contratto da parte del club biancorosso sono sei, ragion per cui un eventuale nuovo ingresso implicherà necessariamente un’uscita, a meno che non si decida di gara in gara per un turnover.

In casa biancorossa si starebbe valutando anche se mettere sul mercato uno fra Gal Mekel e Will Cherry, per liberare risorse importanti da investire per il nuovo lungo.

Lo riporta la Gazzetta di Reggio.

LiAngelo Ball vicino allo sbarco in G League

Secondo Shams Charania, LiAngelo Ball a breve firmerà un contratto con la G League. Il fratello di Lonzo e Lamelo si è allento per un periodo con il team affiliato agli Oklahoma City Thunder.

Hapoel Tel Aviv: Ingaggiato Karam Mashour

Nuovo arrivo in casa dell’Hapoel Tel Aviv, che ha annunciato l’ingaggio di Karam Mashour.
L’ala aveva iniziato la stagione nella Pro B francese, dove viaggiava con oltre 14 punti e 5 rimbalzi di media.

Sassari annuncia il ritorno di Jaime Smith

La Dinamo Banco di Sardegna annuncia con soddisfazione di aver trovato un accordo fino al termine della stagione con il playmaker Jaime Smith, classe 1989 nato a Birmingham, in Alabama, già protagonista in maglia biancoblu nella storica stagione 2018-19 conclusa con la vittoria della FIBA Europe Cup e la gara7 della finale scudetto.

La dirigenza piazza il colpo a sorpresa e impreziosisce il roster di coach Pozzecco con un giocatore d’esperienza come Smith che un anno fa a Sassari chiuse con una media di 11.7 punti e 4 assist. Dopo aver iniziato questa stagione in Turchia tra le file del Bandirma, migliorando le statistiche personali partita dopo partita, il play statunitense sceglie ancora una volta la Sardegna e il progetto Dinamo per proseguire la sua carriera da professionista.

Jaime Smith, approdato sull’Isola nella tarda serata di ieri, questa mattina dopo le visite mediche è stato presentato nella Dinamo Club House di Via Nenni dal presidente Stefano Sardara: “Ci tengo prima di tutto a ringraziare Curtis perché è stato un grande professionista che ha messo a disposizione della squadra le sue qualità e ci ha permesso di arrivare fin qui, provando a integrarsi con il gruppo. Nella continuità di quanto fatto lo scorso anno siamo felici di dare il bentornato a Jaime Smith che già da domani sarà disponibile per la partita contro Burgos”.

Queste le prime parole dell’ultimo arrivato in casa Dinamo che indosserà la maglia numero 3: “Sono veramente felice di essere tornato qui in Sardegna, non è facile lasciare una squadra a metà stagione ma torno in un posto dove mi sento a casa e dove so di potermi esprimere al meglio. Mi metto a disposizione per dare il mio contributo alla squadra sin da subito, l’intesa con coach Pozzecco è sempre stata ottima, arrivando in corsa il mio ruolo potrà essere diverso rispetto all’anno scorso ma non penso sia un problema. Insieme possiamo provare a ripetere la straordinaria cavalcata dello scorso anno”.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari.

Reggio Emilia risolve con Dererk Pardon

Pallacanestro Reggiana comunica di aver raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto, in scadenza a giugno 2020, con l’atleta Dererk Davonte Pardon.

Pardon è stato quindi autorizzato a tornare negli Stati Uniti, dove si sottoporrà ad intervento chirurgico in seguito alla frattura del quarto metacarpo della mano sinistra.

“Ringraziamo Dererk per l’impegno e la professionalità che ha dimostrato in questi mesi – ha dichiarato il direttore sportivo biancorosso Alessandro Frosini – siamo sinceramente dispiaciuti per questo infortunio perchè il ragazzo stava facendo un percorso di crescita notevole, sia tecnico che fisico, ed era pronto ad avere un ruolo importante in questo finale di stagione. Gli auspichiamo il meglio per il prosieguo della sua carriera”.

“Sarò sempre grato alla Pallacanestro Reggiana per avermi dato l’opportunità di iniziare la mia carriera da professionista in un campionato competitivo come quello italiano – ha affermato Dererk Pardon – è stata un’esperienza nel complesso estremamente positiva, mi sono trovato molto bene in città e ringrazio i tifosi per l’energia che mi hanno sempre trasmesso. Credo di essere migliorato come giocatore grazie al lavoro svolto con tutto lo staff tecnico; ora mi concentrerò sul recupero di questo infortunio per tornare più forte di prima, ma mi sentirò sempre in debito nei confronti della città di Reggio Emilia per quello che ha fatto per me”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana.