Bologna controlla Varese e conquista momentaneamente il secondo posto in classifica

Foto Ciamillo-Castoria
Foto Ciamillo-Castoria

La Segafredo batte l'Openjobmetis 85-76 dopo aver toccato il +20.

Vittoria netta e meritata per la Segafredo Bologna, capace di dominare la partita dal secondo quarto grazie al contenimento degli uomini chiave di una sterile Varese. Gli ospiti segnano con continuità nei primi 10 minuti e nell’ultimo quarto a partita in ghiaccio arrivando ai 76 punti finali, ma quando Bologna alza l’intensità difensiva le percentuali biancorosse crollano. Per i lombardi, che ricevono comunque segnali positivi dal nuovo acquisto Egbunu, è la 14esima sconfitta in campionato, mentre la Virtus conquista momentaneamente il secondo posto in classifica grazie ai 21 punti di Adams e al 62% da 2.

PRIMO QUARTO

La Virtus Bologna riprende il suo percorso in campionato dopo la scottante eliminazione al primo turno  di Coppa Italia. In panchina assente Djordjevic, out per un problema di salute non legato al Covid, mentre i bianconeri recuperano Belinelli, grande assente nelle ultime uscite di Bologna. Varese ha bisogno di punti per la salvezza dopo la brutta sconfitta nel recupero contro la Fortitudo: gli ospiti partono bene realizzando un parziale di 8-3 in apertura. Bologna entra in partita con le triple di Weems e i punti dall’area di Gamble ma Scola e compagni mantengono il gap fino a metà del quarto (9-15). Le Vunere accorciano con una bomba fuori equilibrio di Markovic e il primo canestro di Alibegovic, costringendo coach Bulleri a chiamare time out sul 14-15.  Varese trova punti dall’arco, mentre nelle fila di Bologna è Alibegovic a capitalizzare la costruzione offensiva. Il quarto termina sul 21-19 per Varese, capace di attaccare efficacemente con continuità la difesa dei padroni di casa.

SECONDO QUARTO

Bologna stringe le maglie in difesa e mette la testa avanti con tre punti di Adams. Teodosic dalla lunetta e Adams con una pirotecnica schiacciata allungano sfruttando il blackout dell’attacco varesino, a secco per oltre 4 minuti. La Virtus firma un parziale di 12-0 e la panchina della squadra ospite ferma nuovamente il gioco sul -7 (28-21). Strautins interrompe la serie negativa trovano il primo canestro per i suoi a metà del secondo quarto, ma Ricci risponde nel capovolgimento di fronte con una tripla centrale. Da 3 non arrivano punti e Varese cambia gioco provando ad attaccare il pitturato sfruttando un ottimo Egbunu, il centro nigeriano arrivato da poche settimane in Lombardia. Gli ospiti però realizzano con il 25% e Hunter chiude con una schiacciata in penetrazione il secondo periodo, mandando la Virtus negli spogliatoi sul +10 (39-29).

TERZO QUARTO

Belinelli si scatena in apertura togliendo lo 0 dal suo tabellino personale e segnando 7 punti in pochi minuti. L’attacco di Varese trova luce praticamente solo con Egbunu, primo giocatore biancorosso a raggiungere la doppia cifra, mentre la tripla di Douglas dall’angolo riporta Varese sul -14 (51-37). La sterilità offensiva degli ospiti prosegue e l’accoppiata Belinelli/Gamble spinge Bologna sul +20 (61-51). Beane prova a scuotere i suoi in chiusura di quarto, ma Adams torna a segnare dopo aver contribuito al sorpasso bianconero nel primo tempo. Il periodo si chiude sul 68-48, con la Virtus nettamente in controllo del match.

QUARTO QUARTO

Nell’ultimo periodo Bologna gestisce il risultato dando minuti alla panchina. Varese prova a riaprire la partita con i canestri di Douglas, ma Teodosic sforna assist per Adams e Hunter conservando il vantaggio rassicurante. Bulleri sfrutta l’ultimo timeout a disposizione dopo una tripla di Adams per evitare l’imbarcata. Egbunu accorcia fino al -15, ma Adams segna ancora da 3 realizzando il ventunesimo punto della sua partita e raggiungendo il suo massimo stagionale. Scola integra con una bomba il suo tabellino e conquista la doppia cifra, mentre il successivo canestro di Ruzzier del -13 di Varese convince Biedov, vice di Djordjevic, a chiamare timeout per evitare sorprese sgradite. Gli ospiti riescono a rientrare fino al -9 di fine partita (85-76), grazie ad una serie di canestri segnati quando la partita era già chiusa.

TABELLINO

Virtus Segafredo Bologna

Hunter 4, Markovic 3, Belinelli 13, Tessitori 2, Weems 14, Ricci 3, Adams 21, Gamble 9, Teodosic 4, Alibegovic 11, Pajola ne, Abass 1

Openjobmetis Varese 

Ruzzier 3, Egbunu 13, Scola 12, Beane 7, Douglas 19, De Vico 3, Strautins 9, Morse 3, De, Ferrero 7, Virginio ne

Commenta