Perkins e Chappell sugli scudi, Brindisi sbanca Tortona

Perkins e Chappell sugli scudi, Brindisi sbanca Tortona

I pugliesi vincono la prima gara in trasferta del proprio campionato

Nick Perkins e Jeremy Chappell cancellano la brutta notte europea conducendo Brindisi ad una difficile vittoria sul campo della neopromossa Bertram Tortona. I piemontesi giocano una partita di rincorsa e nulla possono contro l’ultima spallata degli ospiti propiziata da giocate importante di Udom e Zanelli. Una vittoria fondamentale per i pugliesi, la prima in trasferta dopo la caduta alla prima giornata contro Trieste. Risultato finale 78-87.

Primo Quarto

Starting five tutto straniero per la Bertram Tortona a cui risponde Brindisi con il solo Gaspardo tra i giocatori indigeni vista la presenza di Chappell in luogo di Visconti. L’Happy Casa inaugura la gara con un fallo in attacco, una palla persa che non pregiudica un avvio i cui i pugliesi si portano subito sul +5 (4-9). Mascolo e Cannon sono i primi due cambi utilizzati da Ramondino, due innesti che non cambiano l’andamento del primo quarto in cui gli ospiti toccano il massimo vantaggio sul +8 (14-22). Un divario che costringe Ramondino al primo time out in un quarto che si conclude 18-24.

Secondo Quarto

Botta e risposta immediato, dalla lunga distanza, tra Filloy e Adrian. Partenza positiva della Bertram che rientra a sole due lunghezze (25-27) consigliando questa volta Vitucci a fermare la contesa. Una sospensione che non ferma la risalita dei padroni di casa che si portano in vantaggio sul 31-29. Chappell firma l’immediato sorpasso con il suo tredicesimo punto in meno di dieci minuti di impiego. Sei punti consecutivi di Udom sono l’emblema di una Brindisi decisamente precisa nel tiro pesante in questa prima frazione che si conclude 42-44.

Terzo Quarto

L’istantanea di inizio periodo è una stoppata di Gaspardo su Cain. Derthona, rispetto al primo quarto, presenta Filloy al posto di Sanders nel quintetto iniziale. Chris Wright e Chappell sono i due giocatori più ispirati di questa prima fase di ripresa in cui a dominare è comunque sempre l’equilibrio (52-51). L’Happy Casa è molto fallosa dalla lunetta, un problema che non permette agli uomini di Vitucci di allungare. Molto bello è anche il duello tra Cain e Perkins sotto canestro, una sfida in cui è il centro brindisino a farsi leggermente preferire. Le due formazioni chiudono il tempo sul 63-66 apparecchiando la tavola per un ultimo tempo avvincente.

Quarto Quarto

Perkins continua a fare la voce grossa sotto canestro. Quattro suoi punti nei primi minuti lo fanno diventare miglior marcatore di serata con 21 ed un lusinghiero 9/13 dal campo. Tre brutte palle perse consecutive di Wright sono lo specchio di un Derthona in difficoltà e sempre costretto a rincorrere (67-74). Udom, con alcune cose preziose, quattro punti ed un recupero, e Zanelli propiziano la fuga che pare essere decisiva (71-81). I “Leoni” provano una ultima reazione che risulta vana. Brindisi vince la sua prima partita in trasferta, ancora tabù le gare in casa in Serie A per la Bertram.

Commenta