Una stoppata di Hines, una rubata di Punter, e l’Olimpia Milano scaccia le streghe di Kaunas

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Vittoria fondamentale in Lituania per l'Olimpia Milano: 64-69 il finale

L’Olimpia Milano esce con un enorme sorriso dalla battaglia di Kaunas. In una sfida senza esclusione di colpi, poco spettacolo e tanta tensione, gli uomini di Ettore Messina conquistano un successo certo cruciale nella corsa playoff.

Biancorossi avanti in due occasioni in doppia cifra, ma se la difesa tiene, l’attacco non entra mai in ritmo contro l’applicazione della squadra di Schiller. E allora si decide tutto nel finale: stoppata di Hines (250 in carriera) sul +2, rubata di Punter e canestro per il +4, quindi i liberi di Shields.

64-69 il finale.

PRIMO QUARTO

Messina parte con Evans in quintetto (2 falli e 3 rimbalzi), Punter dice 9 punti e 2 assist a 4.09 con 3/3 da 2 e 1/1 da 3. 13-19 a fine primo quarto, lituani con 5 perse e primi 7 punti da Lauvergne, unica pecca nella difesa milanese.

SECONDO QUARTO

Olimpia Milano che chiude sul +2, 32-34, dopo aver toccato il +10 sul 13-23 a 9.05 e sul 24-34 a 3’. 12 per Kevin Punter, 7 per Shields, e soprattutto regge una difesa con lo Zalgiris che a lungo si tiene in qualche modo in partita, visti i 6 rimbalzi offensivi a metà quarto (l’Olimpia era a zero) con 6/14 da 2 (contro il 12/14 milanese). Dei 32 punti lituani, 22 (11 a testa) di Grigonis e Lauvergne.

TERZO QUARTO

A 8.46 primo canestro di Evans in maglia Olimpia (a rimbalzo offensivo), l’Olimpia tiene in difesa e torna a funzionare con il 34-41 a 7.30, e Shields appoggia il 34-43 quando si entra negli ultimi 6′, ma è netto il trionfo difensivo di Olimpia che concede 2 punti in 4′ e più (e diventa importante l’approccio in aiuto di Shields su Lauvergne). La colpa di Milano è non fuggire, Hayes trova la tripla del 39-43, Shields e Datome rispondono dall’angolo (39-49), 45-50 alla terza sirena.

QUARTO QUARTO

Seconda magata in fila per Lekavicius, risposta di Shields, 9 perse Zalgiris, 10 per Milano, in un trionfo delle difese che concede ai lituani la chance di vittoria, anche in considerazione della pessima serata del Chacho (4 punti con 2/6 al tiro). Shields spazza il canestro e mette poi la tripla del 49-55 a 6.50, e sull’altro lato del campo tecnico a Grigonis (eccessivo), stoppata di Hines su Hayes allo scadere dei 24”, quindi 1/2 di Shields per 49-57 a 5.30. Le triple di Grigonis e Lekavicius dicono 55-57 a 4.27 dopo uno 0/2 di Hines. Streghe? No, campioni: Hines (250 in carriera) stoppa Lauvergne, tripla dall’angolo di Datome, rimbalzo offensivo anche di Hines e timeout di Schiller sul 59-64 a 2.30. Tripla di Grigonis, persa di Brooks, persa di Lauvergne su pressione di Shields, tiro corto del Chacho, recupero di Punter, che mette il jumper del 62-66 a 50”. Segna Lauvergne, Shields va in lunetta con 20”: 2/2.

Commenta