Osetkowski show! La Leonessa lotta ma non basta e si arrende anche contro Ulm

Osetkowski show! La Leonessa lotta ma non basta e si arrende anche contro Ulm

La Germani Brescia ci prova, ma non basta perchè è Ulm ad ottenere il successo.

Il primo periodo

Dopo un inizio non brillante della Germani, (7-2) per Ulm con Osetkowski assoluto protagonista, la Leonessa risponde presente con un paio di canestri di Giordano Bortolani e con una solida difesa. A 3′ dal termine della prima frazione, Kenny Chery punisce la difesa avversaria dalla lunga distanza e regala il primo vantaggio ai suoi per il 9-11. Al 10′, però sono i padroni di casa a chiudere avanti di un solo punto (19-18), ma l’atteggiamento dei bresciani è positivo.

Il secondo periodo

In apertura di secondo quarto, i tedeschi con un break di 9-0, complice un fallo antisportivo fischiato contro Parillo ringraziano e volano sulla doppia cifra di vantaggio (28-18). Brescia non riesce a segnare se non solo due liberi e quindi coach Vincenzo Esposito decide di richiamare i suoi all’ordini per riordinare le idee. Ulm fa quello che quello in attacco e lo svantaggio aumenta sul -13 (35-22). Gli ospiti riescono a reagire e con la coppia Ristic – Cline riducono il gap sotto la doppia cifra (38-29). Nell’ultimo minuto del primo tempo Ulm con un canestro dalla lunga distanza di Petrucelli ed un bel movimento sotto canestro di un caldo Osetkowski (6/6 dal campo e 18 punti in 12′) chiude sul +13 (43-30).

Il terzo periodo

Con un altro canestro di Osetkowski, i padroni di casa volano sul punteggio di 48-32. Nel momento in cui la Germani potrebbe gettare le armi, i ragazzi di Esposito con orgoglio rientrano in partita. E’ Giordano Bortolani a suonar la carica con due triple in fila che valgono addirittura il -6 (53-47). La squadra tedesca si scuote in attacco e riallunga sulle tredici lunghezze (60-47), con 7-0. Al 30′ i bresciani riescono a chiudere sotto di otto punti (65-57) con il 2/2 alla lunetta di Brian Sacchetti.

Il quarto periodo

Con un 2+1 di Burns, la Leonessa arriva sul -5 (72-67) e prova a ricucire definitivamente lo strappo. Sulle ali dell’entusiasmo, Brescia sfrutta il buon momento e con una fiammata di capitan David Moss, accorcia ad un solo possesso (74-72). I bianco blu non riescono a firmare il sorpasso ed Ulm trova un po’ d’ossigeno, allungando sul +9 (81-72). Con una tripla di Troy Caupain, gli uomini di coach Jaka Lakovic scappano sul +10 e mettono in cassaforte la gara. Il punteggio finale è 88-76 per la Ratiopharm Ulm, che conquista la seconda vittoria in fila in EuroCup e condanna la Germani Brescia alla quarta sconfitta consecutiva in Europa. Da evidenziare anche la differenza punti ribaltata dai tedeschi rispetto alla sfida d’andata.

Commenta