Warriors, Kerr parla dello starting five e cerca di limitare le aspettative su Wiseman

Golden State proverà a tornare tra le big dopo un'annata chiusa col peggior record della lega

Steve Kerr, coach dei Golden State Warriors, ha parlato con i media di diversi argomenti.

Tra i più interessanti c’è sicuramente una riflessione sullo starting five, in risposta ad una domanda sul numero degli spot di cui è già sicuro.

“Sono 4 (Curry, Green, Wiggins, Oubre Jr), sarebbe dura per me non provare a vedere Kelly ed Andrew insieme sul perimetro. Oubre Jr gioca con durezza, credo che lo utilizzeremo spesso per difendere sulla palla”

Su James Wiseman, attesissimo big man scelto al n.2 nello scorso Draft NBA.

“Per noi è importante sopratutto fargli fare esperienza. Il pick’n’roll tra Steph e Dray è la base del nostro attacco, lui dovrà imparare dove posizionarsi, lo spacing, farsi trovare pronto nel dunker spot….Deve capire il suo ruolo in quella circostanza. In difesa ci sarà Draymond a guidare, lui dovrà essere il suo partner in pratica. James ha molto da recuperare sul resto del gruppo. Ma il suo potenziale atletico è così alto che avrà comunque la possibilità di aiutarci. Ma c’è molto da imparare e non avrà la possibilità di giocare una Summer League o di allenarsi tutta l’estate. Sono entusiasta per James, ma voglio anche predicare cautela affinché tutti non si aspettino troppo e troppo presto. Ha giocato tre partite del college, ha molte cose da imparare “.

Fonte: NBA.com.

Commenta