Vaccino anti-covid: i dubbi di alcuni giocatori/coach del mondo NBA

Vaccino anti-covid: i dubbi di alcuni giocatori/coach del mondo NBA

Non tutti sono convinti di fare il vaccino anti-covid subito con la NBA che non ha ancora deciso se renderlo obbligatorio

In NBA il tema vaccino contro il covid è già un argomento caldo con i giocatori e tutti gli staff che si sottopongono a più test settimanalmente. Nel mentre la NBA non ha ancora deciso se il vaccino sarà obbligatorio per tutti o meno.

Queste le idee sul vaccino di alcuni di loro.

Monty Williams: Da padre, non posso farmi iniettare qualcosa nel mio corpo che rischia di non farmi essere il miglior padre che io posso essere. Ma allo stesso modo ho estrema fiducia nelle persone che lavorano in NBA. Una volta che ci spigheranno per bene le informazioni di cui abbiamo bisogno riguardo al vaccino e saranno cose che mi faranno stare più tranquillo, lo farò. Per ora non abbiamo ricevuto nulla quindi è difficile parlarne”.

Myles Turner (già positivo al covid): Ho gli anticorpi. Siamo testati regolarmente. Faccio tutto quello che serve per rimanere il più al sicuro possibile. Ma riguardo al vaccino, personalmente non voglio fare nella prima tornata. Vorrei vedere le cose come vanno”.

Derrick Favors: “Non sono una persona che ha sempre fatto tutti i vaccini perché cerco di stare lontano dalle medicine. Sul vaccino per il covid non ho davvero una risposta. Non voglio dire nulla fuori dalle righe dato che tutti ne parlano. Ma di solito sono una persona che si tiene lontana da certe medicine”.

Fonte: USA Today.

Commenta