Un brillante Quinn Ellis protagonista contro i fratelli James

Il classe 2003 protagonista nella sfida contro Sierra Canyon di Bronny e Bryce James

Una partita “esibizione” di fronte a 12.000 persone in una Copper Box, a Londra, esaurita in ogni ordine di posto: c’era anche un po’ di Aquila Basket nella sfida tra gli Hoopsfix Elite, una sorta di Under 19 coi migliori talenti del Regno Unito, e i California Basketball Club (che metteva assieme alcuni dei più interessanti prospetti USA classe 2004 e 2005). In campo da una parte il neo-bianconero Quinn Ellis, fresco di contratto quadriennale firmato con la Dolomiti Energia Trentino che lo ha girato in presto a Casale, e dall’altra le “superstar in the process” Bronny e Bryce James, i due figli di LeBron James.

Con il padre, emozionato, a seguire online la partita da casa però, Bronny e Bryce non sono riusciti ad avere la meglio sugli scatenati britannici, che hanno vinto il match 81-74 trascinati proprio da un Quinn Ellis da 17 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Il classe 2003 di formazione italiana ha giocato 35′, tirando 7/12 dal campo (2/4 da tre) a cui ha aggiunto anche 2 recuperi e 2 stoppate per un bel 24 di valutazione.

“E’ stato davvero un evento fantastico – ha detto Quinn al sito ufficiale di Hoopsfix poco dopo la fine della partita -, di fronte al grande pubblico della Copper Box Arena, l’atmosfera e il livello della partita sono stati da brivido. E’ stato un grande onore rappresentare il Regno Unito e Hoopsfix, nel quarto periodo abbiamo piazzato il break deciviso grazie alla nostra difesa e ai rimbalzi”.

 

Commenta