Tutto facile per la Reale Mutua, Torino batte l’Urania Milano 85-65

Tutto facile per la Reale Mutua, Torino batte l’Urania Milano 85-65

Il venticinquesimo turno del girone verde di Serie A2 Old Wild West vede la Reale Mutua Basket Torino tornare al successo battendo l’Urania Milano sul parquet amico del Pala Gianni Asti

Il venticinquesimo turno del girone verde di Serie A2 Old Wild West vede la Reale Mutua Basket Torino tornare al successo battendo l’Urania Milano sul parquet amico del Pala Gianni Asti. Nel capoluogo sabaudo i padroni di casa vincono dopo il passo falso di mercoledì scorso, quando ad espugnare l’ex PalaRuffini è stata la NoviPiù Monferrato nel derby piemontese. La squadra di coach Cavina è riuscita a battere il team milanese imponendosi e spingendo forte per tre quarti di gara, poi è bastato amministrare il vantaggio per arrivare all’85-65 che vale il successo finale.

Raivio e Piunti da un lato, Diop e Penna dall’altro assieme a Cappelletti, sono i principali protagonisti delle prime battute di gioco. Le due squadre si studiano e tutto sommato si equivalgono fino a quando Alibegovic firma il 10-6 e porta coach Villa a chiedere timeout al 3’. L’Urania ristabilisce l’equilibrio ma sul finire le gesta di Diop danno un vantaggio, seppur esiguo, alla Reale Mutua. Al 10’ il punteggio è 24-19.

Serve un minuto e mezzo per sbloccare le realizzazioni nella seconda frazione di gioco, Toscano suona la carica e sul 30-19 del 12’ arriva la sospensione di coach Villa. Campani con le sue realizzazioni vanifica gli sforzi di Langston, Piunti e Montano. 46-31 è il punteggio sul quale si va negli spogliatoi.

Pinkins insacca la bomba che vale il 49-33, Penna e Diop gli si aggiunge ed il divario inizia a farsi pesante per la squadra lombarda che al 22’ rincorre sul 53-33, sospensione di coach Villa, obbligata, dopo il parziale di 7-0. Reagisce l’Urania ma Torino trova il canestro con una facilità estrema, mantenendo il gap pressochè invariato senza faticare oltremodo. Al 30’ la Reale Mutua gode di un vantaggio di 73-47.

Negli ultimi 10’ di gioco basta amministrare il vantaggio agli uomini di coach Cavina, che tengono con tranquillità a debita distanza i milanesi e colgono meritamente i due punti imponendosi per 85-65.

 

Reale Mutua Torino – Urania Milano 85-65 (24-19, 22-12, 27-16, 12-18)

Reale Mutua Torino: Ousmane Diop 16 (6/8, 0/1), Mirza Alibegovic 15 (4/6, 2/5), Kruize Pinkins 14 (3/4, 2/3), Luca Campani 12 (6/12, 0/0), Alessandro Cappelletti 8 (3/3, 0/3), Lorenzo Penna 8 (2/2, 1/2), Daniele Toscano 4 (1/2, 0/2), Jason Clark 4 (1/2, 0/3), Giordano Pagani 2 (1/1, 0/0), Alessandro Origlia 2 (1/2, 0/0), Franko Bushati 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 14 / 15 – Rimbalzi: 30 6 + 24 (Ousmane Diop, Luca Campani, Alessandro Cappelletti 5) – Assist: 19 (Alessandro Cappelletti 5)

Urania Milano: Nik Raivio 16 (7/10, 0/2), Giorgio Piunti 11 (5/9, 0/0), Stefano Bossi 11 (2/3, 2/6), Tommaso Raspino 10 (5/8, 0/2), Wayne Langston 9 (4/6, 0/0), Matteo Montano 4 (1/7, 0/0), Matteo Franco 2 (1/1, 0/0), Daniele Pesenato 2 (1/2, 0/0), Matteo Cavallero 0 (0/0, 0/0), Andrea Benevelli 0 (0/0, 0/0), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 23 5 + 18 (Nik Raivio, Tommaso Raspino 5) – Assist: 13 (Giorgio Piunti, Matteo Montano 3)

Commenta