Treviso, Menetti: “Sokolowski valore aggiunto, elemento di livello e esperienza europea”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole del coach della De’ Longhi sulle novità di mercato e la sfida a Brindisi.

Settimana molto densa per la De’ Longhi Treviso di Max Menetti, che ha ufficializzato la firma di Michal Sokolowski che porterà alla separazione con Tyler Cheese. Nessuno dei due giocatori sarà nella squadra che domani affronterà Brindisi al PalaPentassuglia, e alla vigilia del match arrivano le parole di coach Max Menetti.

Su Sokolowski: “Doveroso ringraziare la società, che ha fatto uno sforzo importante per portarlo qui: ci siamo trovati concordi sull’esi­genza di attuare un cambiamen­to e la risposta è stata immedia­tamente positiva. Inseriamo nel roster un giocatore con un grado di esperienza europea di un cer­to livello. È molto motivato per questa nuova avventura italiana e, soprattutto, è un giocatore soli­do: sotto questi aspetti ci darà si­curamente un valore aggiunto”.

Su Cheese: “Nessun caso, sempli­cemente i tempi di cui aveva bi­sogno Tyler per capire il basket europeo non erano adeguati alle necessità della squadra”.

Sulla sfida di Brindisi: “Questa partita, attraverso la prestazione, deve dirci quanto abbiamo imparato dalla scorsa gara con Brescia. La nostra stagio­ne passerà proprio dalla capaci­tà di imparare velocemente, non solo dai nostri errori, ma anche dagli aspetti positivi, per farne basi a cui ancorarsi. Questo farà la differenza tra un campionato ottimo, buono o di sofferenza o addirittura fallimentare”.

Fonte: Il Gazzettino.

Commenta