Fortitudo, Sacchetti: “Non basta una vittoria per ritenerci arrivati”

Credits Ciamillo-Castoria

Credits Ciamillo-Castoria

Le parole del coach fortitudino alla vigilia della trasferta a Sassari.

Match importante a Sassari per la Fortitudo Bologna di Meo Sacchetti: il CT azzurro ha parlato alla vigilia, facendo il punto della situazione sulla sfida contro la Dinamo.

“Cerchiamo di aumentare l’intensità e l’aggressività, con Trento abbiamo fatto un passettino avanti, ora ci serve qualcosina di più. Abbiamo fatto molto male a Roma, un po’ meglio contro Varese arrivando cotti, ma ancora di strada ce n’è tanta: non è che dopo una partita siamo diventati i Celtics, dobbiamo crescere tanto perché credere che sia bastata una vittoria per essere arrivati vuol dire non aver capito niente, è ciò che devo trasmettere ai miei giocatori. Sassari? In tutti i posti dove sono andato mi tengo le cose belle, e a Sassari ne ho avute tante. Ha una squadra che non se giocherà come Tillman, ha recuperato Gentile, ha gente che fa canestro da fuori, la solita identità di giocare spalle a canestro. Rispetto all’anno scorso hanno perso Pierre, ma strutturalmente cercano di giocare in quel modo per poi aprire il gioco per i tiratori”, ha detto Sacchetti.

Commenta