La Germani Brescia beffa Cantù al fotofinish con una tripla di Kalinoski

La Germani Brescia beffa Cantù al fotofinish con una tripla di Kalinoski

La Germani Brescia vince in volata contro Cantù.

Nella 1° giornata dell’Eurosport Supercoppa 2020, la Germani Brescia espugna il PalaBanco Desio in volata grazie ad un canestro dai 6.75 di Kalinoski. Ai padroni di casa non bastano i 18 punti di Andrea Pecchia per evitare la seconda sconfitta in fila dopo quella subita a Milano. Invece, per i bresciani arriva il primo successo nella manifestazione con Burns (16), Crawford (12) e Chery (11) sugli scudi.

1° Quarto

Nella prima frazione di gioco a regnare è l’equilibrio. Infatti, dopo i primi 5′ il punteggio dice 8-9 in favore della Germani Brescia. Le due squadre faticano a trovare la via del canestro, il match quindi rimane molto bilanciato e al 10′ sono gli ospiti a condurre di una sola lunghezza di vantaggio (14-15), grazie al 2/2 di Brian Sacchetti dalla lunetta.

2° Quarto

Nel secondo periodo la situazione non cambia. Le due compagini si rispondono colpo su colpo, senza riuscire ad allungare in maniera importante. Al 16′, però viene fischiato un fallo antisportivo a Luca Vitali e Cantù ne approfitta per toccare il +8 (30-22), obbligando coach Vincenzo Esposito a fermare il tutto con un timeout, dopo il 9-0 di parziale. La Germani non ci sta e grazie al duo Chery- Crawford accorcia sul -4 (34-31), ma i padroni di casa ritrovano la giusta fluidità in attacco e volano sul +12 con Pecchia a cronometro fermo. Si va all’intervallo lungo sul 46-32 in favore degli uomini di Cesare Pancotto.

3° Quarto

Brescia esce bene dagli spogliatoi e in un amen, il gap si riduce sul -8 (48-40), con un paio di canestri di Burns ed un comodo appoggio di Chery e l’allenatore di Cantù decide senza pensarci troppo di richiamare i suoi all’odine. I brianzoli reagiscono e ritrovano nuovamente la doppia cifra di vantaggio. Brescia non si arrende, grazie ad una tripla di Brian Sacchetti ed un ispirato Giordano Bortolani, accorcia sul -3 (55-52). Al 30′, i brianzoli sono avanti solo di cinque (57-52).

4° Quarto

Nell’ultima frazione, il match si accende con le due squadre che segnano con efficacia dalla lunga distanza. A 5′ dal termine, il tabellone dice 67-64 in favore di Cantù. A 2′ dal termine però Drew Crawford regala ai suoi il primo vantaggio per il 69-70. Nel finale, Andrea Pecchia sale in cattedra e con un paio di canestri davvero preziosi firma il sorpasso, ma non basta perchè è Brescia a conquistare la vittoria in volata grazie ad un canestro di Kalinoski. Il finale è 75-76 per i bresciani.

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ – GERMANI BRESCIA 75-76 (14-15, 46-32, 57-52)
Acqua S.Bernardo Cantù: Thomas, Smith 9 (1/3, 1/4), Kennedy 12 (5/7, 0/1), Woodard 11 (2/6, 1/6), Procida 7 (0/1, 2/4), Leunen 5 (1/4 da tre), La Torre, Lanzi ne, Bayehe 4 (2/3), Johnson 9 (2/3, 1/6), Pecchia 18 (4/7, 1/3), Caglio ne. All: Pancotto
Germani Brescia: Vitali (1/2, 1/1), Parrillo 6 (0/1, 2/3), Chery 11 (3/7, 1/6), Bortolani 8 (3/7, 0/2), Crawford 12 (2/6, 2/4), Burns 16 (5/7, 0/1), Kalinoski 8 (1/3, 2/7), Moss ne, Sacchetti 7 (0/2, 1/2), Ancellotti 8 (4/5). All: Esposito
Arbitri: Paternicò, Boninsegna e Nicolini
Note: Tiri da 2: Cantù 16/31 (52%), Brescia 18/41 (44%) | Tiri da 3: Cantù 7/28 (25%), Brescia 8/27 (30%) | Tiri liberi: Cantù 22/27 (81%), Brescia 16/22 (73%) | Rimbalzi: Cantù 33 (24 RD, 9 RO), Brescia 48 (29 RD, 19 RO)

 

 

Commenta