Bagliori di Tillman, gemme di Spissu: l’ex Logan è monumentale, ma Sassari si prende la vittoria

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

97-93 il finale

Bagliori di Tillman, ma contro l’ennesima prestazione monumentale di David Logan (ex di giornata) la Dinamo Sassari deve sudarsi il successo sulla De’ Longhi Treviso.

Ospiti avanti di 11 lunghezze in avvio, due quarti perfetti in attacco per i sassaresi, quindi il punto a punto finale in un’altalena di emozioni. Alla fine, decisivi due assist di Marco Spissu: il primo su rimessa da fondo per il canestro e fallo di Burnell, il secondo per Bilan in profondità.

97-93 il finale.

PRIMO TEMPO

Due storie differenti in un primo tempo in cui Treviso tocca anche il +11 per poi ritrovarsi al -5 prima della tripla conclusiva di David Logan.

A fine primo tempo è 40-38, con i padroni di casa che balbettano da fuori, 3712, ma hanno 13 punti da Bilan e 4+7 da Burnell. Per Trenviso, 8/18 dall’arco e 9 rimbalzi offensivi, 11 di Russell.

TERZO QUARTO

Prosegue la clamorosa produzione dell’attacco di Sassari, che dal minuto 15 non si è più fermata. 30 punti in meno di 9’ del terzo parziale, ma Treviso si tiene attaccata al match con un clamoroso Logan da 19 punti e 5/9 da 3. 73-63 dopo 30’, 12 per Tillman con 3 rimbalzi, 7 assist per Marco Spissu.

QUARTO QUARTO

Una schiacciata di Carroll può svegliare il giocatore, intanto riporta Treviso a -7, con Logan che attacca l’uomo come 15 anni fa appoggiando l’81-76 (23 per lui in 27’, in quella che resta per statistiche la sua miglior stagione in carriera nel nostro campionato). Fase delicata per il Poz, che ha 4 falli da Spissu e 3 per Burnell e Gentile, ma Menetti deve salutare Mekowulu per il quinto com ancora 5.24 sul cronometro. E’ una doccia gelata, perché anche Logan arriva a quattro dovendo uscire temporaneamente dal campo, ma una doccia che Treviso sopporta arrivando all’81-79 con Akele a 4’, e mancando la tripla del sorpasso. A 2.15 è 84-83 con Logan nuovamente in campo, Spissu inventa il nono assist da rimessa dal fondo per il 2+1 di Burnell (1.54), e poi mette Bilan spalle al muro per il +6.

Commenta