Sergio Llull: E’ un onore essere il capitano del Real Madrid, seguirò l’esempio di Felipe Reyes

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Llull è il nuovo capitano dei Blancos

Felipe Reyes ha chiuso la sua carriera da giocatore del Real Madrid dopo oltre 1.000 partite, e innumerevoli trofei vinti.

A succedergli come capitano dei Blancos è Sergio Llull, altra bandiera del team con ben 14 stagioni al suo attivo.

Il playmaker non prende assolutamente alla leggera il suo nuovo ruolo:

“Felipe già ci manca…Ci ha insegnato cos’è il Real Madrid”, spiega Llull. “Penso di aver imparato dal migliore, e ora che sono il capitano cercherò di seguire i suoi passi, cercherò di fare del mio meglio per aiutare in ogni modo i miei compagni di squadra e cercherò di essere un buon capitano. Cercherò soprattutto di essere un buon esempio, dentro e fuori dal campo. Questo è quello che deve fare un capitano del Real Madrid perché è una posizione che comporta molte responsabilità”.

“Quando giochi per il Real Madrid devi essere consapevole che l’obiettivo è competere per ogni titolo possibile. È un club enorme, uno dei più grandi al mondo, e quando vieni qui devi accettare questa responsabilità e questa pressione. Devi vincere e giocare bene ogni partita, devi raggiungere le finali e poi giocare per vincerle.

“Da quando sono arrivato qui, ho cercato di dare il 100%, ho sempre giocato al massimo, mi sono allenato duramente ogni giorno per diventare un giocatore migliore. Ho fatto molti sforzi per mantenere l’alto livello necessario per giocare in questa squadra. Sono arrivato con molto entusiasmo e l’ho sempre mantenuto.

Reyes: Lascio sapendo di essermi guadagnato il rispetto di tutti i miei avversari, ho dato tutto

Fonte: Euroleague.

Commenta