Roberto Mancini risponde a Speranza: “Lo sport è un diritto come la scuola e il lavoro”

Il ct della nazionale di calcio replica alle parole del ministro della salute Speranza, che aveva ribadito la priorità da assegnare alla scuola

Roberto Mancini, ct della nazionale italiana di calcio, replica alle parole del ministro della salute Roberto Speranza, il quale aveva ribadito la priorità da assegnare alla scuola piuttosto che allo sport.

“A volte bisogna pensare prima, quando si parla. Lo sport è un diritto, come la scuola e il lavoro, non è una cosa che ci viene data così. Lo sport è praticato da milioni di italiani a tutti i livelli,” ha detto Mancini.

Fonte: Repubblica.

Commenta