Portaluppi non ci sta: Siamo stati corretti, altro che untori. Non mi piace essere etichettati così

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Portaluppi: Galbiati ha sbagliato, perché così come s’è espresso ha lasciato intendere che avessimo mandato in campo dei giocatori con sintomi del Covid, ma non è così: saremmo stati degli irresponsabili

Il GM della Vanoli Cremona, Flavio Portaluppi, ha parlato a Il Resto del Carlino in seguito alle dichiarazioni di coach Paolo Galbiati dopo il match perso domenica con successivo chiarimento della società lombarda.

“Siamo stati corretti, invece, altro che untori. Non mi sta bene essere etichettati in questo modo. La mia società, con un comunicato uscito alle 23 di domenica, ha corretto le dichiarazioni del nostro coach” ha detto Portaluppi.

“Certo, ha sbagliato, perché così come s’è espresso ha lasciato intendere che avessimo mandato in campo dei giocatori con sintomi del Covid, ma non è così: saremmo stati degli irresponsabili.

“Siamo entrati al palazzo tutti con tamponi negativi e all’ingresso ci è stata misurata anche la temperatura. Poi, durante la gara, uno dei nostri ragazzi, Andrea Donda ha cominciato ad avere i brividi e all’intervallo lo abbiamo lasciato negli spogliatoi. Ecco perchè nel supplementare, nonostante fosse uscito Lee per falli, abbiamo giocato con una squadra piccolissima.”

“Ci sembra di esserci comportati più che onestamente, potevamo inventarci che avevamo dei giocatori con i sintomi e magari avremmo ottenuto il rinvio.”.

Commenta