NBA: la situazione contrattuale dei 30 giocatori scelti al primo giro nel Draft 2017

10 dei 30 hanno firmato un'estensione, 13 potrebbero diventare restricted free agent la prossima estate

La deadline per le estensioni dei contratti da rookie dei giocatori scelti al primo giro nel Draft 2017 è ormai alle spalle, quindi è possibile fare il punto della situazione.
Hanno esteso il proprio accordo i vari Donovan Mitchell (Jazz), Jayson Tatum (Celtics), Bam Adebayo (Heat) e De’Aaron Fox (Kings), tutti quinquennali al massimo salariale, poi OG Anunoby (Raptors, 4×72), Derrick White (Spurs, 4×70) , Jonathan Isaac (Magic, 4×80), Luke Kennard (Clippers, 4×64), Markelle Fultz (Magic,3×50) e Kyle Kuzma (Lakers, 3×40).

Questi invece sono gli atleti che dovranno discutere la propria posizione al termine della stagione:
Jarrett Allen (Nets)
Lonzo Ball (Pelicans)
Tony Bradley (Sixers)
John Collins (Hawks)
Zach Collins (Trail Blazers)
Terrance Ferguson (Sixers)
Josh Hart (Pelicans)
Justin Jackson (Thunder)
Lauri Markkanen (Bulls)
Malik Monk (Hornets)
Frank Ntilikina (Knicks)
Dennis Smith Jr. (Knicks)
D.J. Wilson (Bucks)

Mancano Josh Jackson, Justin Patton, T.J. Leaf, Caleb Swanigan, Tyler Lydon, Anžejs Pasečņiks ed Harry Giles, 7 atleti che non hanno convinto i rispettivi team ad esercitare le opzioni presenti per gli ultimi due anni dell’accordo da rookie.

Commenta