Molin: Altra opportunità per vincere e conseguire la prima vittoria nel torneo

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Dolomiti Energia Trentino, domani alla BLM Group Arena arriva la “big” Gran Canaria nel Round 6 di EuroCup

I bianconeri, reduci dall’entusiasmante successo esterno al Taliercio, ritrovano Diego Flaccadori e affrontano la capolista del gruppo B, grande protagonista anche in ACB: palla a due alle 20.00, biglietti disponibili online e presso l’Aquila Store

Dolomiti Energia Trentino (0-5) vs. Gran Canaria (4-1)

Round 6 7DAYS EuroCup | BLM Group Arena, Trento

Mercoledì 30 novembre 2022 | ore 20.00 | ELEVEN Sports, SKY Sport Arena

Acquista QUI il tuo biglietto!

Kinesi Injury Report | Scarica le Game Notes

La Dolomiti Energia Trentino

Dopo la fantastica vittoria al Taliercio contro Venezia la Dolomiti Energia vuole cavalcare l’entusiasmo del canestro del +1 di Spagnolo per tentare l’impresa e sbloccarsi anche in EuroCup. I bianconeri orfani di Flaccadori e dovendo fare i conti con i problemi di falli di Atkins e Udom hanno mostrato il proprio volto migliore, riuscendo ad andare oltre alle tante palle perse di squadra con una prestazione di altissimo livello specialmente in difesa. Ripetere quel tipo di performance nella propria metà campo sarà assolutamente fondamentale: in attacco poi, con Flaccadori atteso al rientro dopo aver saltato i match contro Reyer e Ankara, molto continuerà comunque a passare dalle mani talentuose di Matteo Spagnolo, match winner al Taliercio e autore di un fantastico secondo tempo da 12 punti e 5 assist.

L’avversaria: Gran Canaria

A chiudere un mese di novembre ricco di sfide da far tremare i polsi c’è la sfida con Gran Canaria: gli spagnoli sono a tutti gli effetti una delle formazioni più attrezzate del girone B e di tutta la manifestazione, grazie alla loro lunga tradizione in coppa e alla compattezza del proprio roster. Jaka Lakovic, grande ex giocatore, oggi è uno dei coach emergenti in Europa e sta lasciando la sua impronta sulla squadra, partita forte sia in EuroCup che in Liga ACB dove è . Come da “tradizione”, gli spagnoli contano su un roster molto profondo in cui nessuno gioca più di 23 minuti di media. Non mancano però i campioni: occhio alle accelerate di Slaughter, americano di passaporto polacco, tiratore di striscia e giocatore da possessi pesanti; sotto canestro invece la voce grossa la fanno Balcerowski e Shurna.

Le parole di coach Lele Molin

“Questo turno per noi ha di nuovo un solo significato: è un’altra opportunità per vincere, conseguire la prima vittoria nel torneo. Siamo consapevoli di affrontare un avversario costruito per arrivare lontano, forse la miglior squadra in EuroCup in assoluto, ma noi scenderemo in campo per provarci veramente. Sentiamo di poterlo fare. Il risultato di sabato contro Venezia ci dà la fiducia e l’entusiasmo per provarci: è un passaggio importante nella nostra stagione, una stagione in cui dobbiamo per forza di cose avere un buon contributo da tutti i giocatori a roster per darci una chance di essere competitivi contro tutti. Flaccadori? Ieri e oggi si è allenato regolarmente con la squadra, sarà della partita. Ha avuto tanta sfortuna a rifarsi male proprio al piede malandato dopo l’infortunio a Verona. Contro Gran Canaria oltre a limitare le palle perse e trovare buone percentuali al tiro dobbiamo riuscire a tutti i costi a limitare, con energia e qualità, il loro gioco spumeggiante e di grande ritmo. Gran Canaria ha tante armi, ma anche qualche piccolo neo: dovremo essere bravi a sfruttare ogni loro minimo passaggio a vuoto”.

I precedenti

Sono già 4 i precedenti tra le due squadre, sempre in EuroCup: i bianconeri si sono imposti solo una volta, in casa, nella stagione 2017-18. In quell’occasione Forray e compagni si imposero 79-76 anche grazie ai 18 punti a referto di Jorge Gutiérrez.

Il dato statistico

4,0 – Le triple di media segnate dal solo AJ Slaughter, il migliore in tutta la EuroCup: nell’ultimo turno contro l’Hapoel Tel Aviv Slaughter ha segnato una tripla pazzesca a fil di sirena che è valsa il sorpasso e la vittoria degli spagnoli. Togliere alla guardia delle canarie il tiro dall’arco sarà uno dei temi della partita.

La possibile chiave della partita

Gran Canaria è una squadra esperta, capace di “macinare” pallacanestro con grande consistenza all’interno dei 40’ di gioco: ecco perché, come sempre ma a maggior ragione, la Dolomiti Energia dovrà limitare al minimo errori “non forzati” e passaggi a vuoto sui due lati del campo.

Commenta