Milano, domani a Brescia il primo match-point per la Final Four di Supercoppa

Milano, domani a Brescia il primo match-point per la Final Four di Supercoppa

Vincendo i biancorossi si assicurerebbero il biglietto per le Final Four di Bologna.

Il doppio confronto con la Germani Brescia vivrà lunedì sera, 7 settembre (alle 20.45, diretta su Eurosport Player), il secondo atto. L’Olimpia ha vinto il primo 81-67 e va a caccia della quinta vittoria su cinque gare in questa Supercoppa che la qualificherebbe matematicamente per le Final Four di Bologna (18-20 settembre, accoppiamenti delle semifinali a sorteggio). A Brescia, si giocherà con pubblico ammesso al 25% della capienza dell’impianto. Nell’ultima gara, l’Olimpia è stata meno precisa al tiro e meno produttiva in termine di punti segnati, dopo i tre “Over 100” delle prime tre gare, ma ha controllato la partita grazie alla tenuta difensiva (Brescia è stata tenuta sotto il 43% da due), le palle perse forzate degli avversari, l’incessante assalto al ferro che ha prodotto tiri liberi e la qualità del gioco di Malcolm Delaney, che dopo il turno di riposo è esploso con 25 punti “silenziosi”, prodotti con appena 11 tiri dal campo. Qualche problema in più la Germani l’ha creato con i tiri da fuori, 11 triple segnate appena sotto il 40%, soprattutto è stato pericoloso il playmaker Kenny Chery, ex compagno di squadra di Punter a State Fair CC, che ha fatto 5/8 (hanno tirato bene anche Drew Crawford, Brian Sacchetti e Tyler Kalinoski). In “gara 1”, l’Olimpia ha recuperato Riccardo Moraschini, assente a Desio per un piccolo problema fisico, e tenuto a riposo Kevin Punter, sempre utilizzato nelle prime tre gare. Coach Enzo Esposito ha scelto di abbassare il ritmo e cercare di impedire all’Olimpia di correre, così ci sono stati meno possessi e si è segnato di meno, in una gara con tanti break in cui l’Olimpia ha risposto alle rimonte di Brescia allungando sempre fino al +20 dell’ultimo quarto poi ridotto a 14 alla fine della gara. Da segnalare che con il tesseramento di Daniele Magro adesso sono gli ex Olimpia che vestono la maglia di Brescia. Uno di loro, Giordano Bortolani, è solo in prestito, mentre Crawford e Christian Burns erano a Milano la stagione scorsa.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano.

Commenta