Martino: Bisogna essere pragmatici, noi siamo al giorno 2 mentre le altre sono già a dicembre

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

La F impegnata domani sera nel posticipo sul campo della Bertram Derthona

Antimo Martino, coach della Fortitudo Bologna, ha parlato con i media alla vigilia della sfida sul campo della Bertram Derthona.

(Via BolognaBasket)

La fuga di Ashley e la cessione di Baldasso? “Su Baldasso abbiamo assecondato la sua voglia di andare via, non teniamo nessuno contro il proprio volere. Ashley non ce lo aspettavamo, lui è un soggetto introverso, particolare, ma quanto successo non era previsto: ha messo in difficoltà tutti, soprattutto i compagni di squadra che hanno dovuto subire questa cosa. Ma ora andiamo avanti, altrimenti se pensiamo solo agli scorsi 20 giorni ci sarebbe da deprimersi, mentre invece dobbiamo usare questo dispiacere, questa rabbia, per reagire: non tutto verrà subito ma abbiamo i tempi per migliorare”

Stai facendo calcoli in ottica salvezza? “No, ragioniamo una partita per volta. Sarà importante finire il girone di andata nel miglior modo possibile, cercando di diventare squadra sapendo inserire e togliere 3-4 giocatori non è cosa che si faccia alla leggera. Cerchiamo la miglior classifica possibile, e che la nuova squadra, con il nuovo assetto, esprima i propri valori nel girone di ritorno pensando alla salvezza che è l’unica cosa su cui dobbiamo concentrarci”

L’ambiente deve avere pazienza. “Non è semplice nemmeno per i tifosi, io spero che il nostro atteggiamento e impegno dimostri che ci stiamo provando per guadagnare la loro pazienza. La situazione è oggettivamente tale per cui i tifosi devono capirci, pretendere il massimo da questa squadra non è possibile. Poi magari domani faremo una grande partita, ma serve essere pragmatici: noi siamo al giorno 2 mentre le altre sono già a dicembre

 

 

Commenta