Marco Bonamico: Milano ha fallito l’anno scorso? Non ha vinto niente, è evidente

Marco Bonamico: Milano ha fallito l’anno scorso? Non ha vinto niente, è evidente

Marco Bonamico, storia del nostro basket e della Virtus Bologna, è stato ospite di Sport Club, la trasmissione di Jack Bonora

Marco Bonamico, storia del nostro basket e della Virtus Bologna, è stato ospite di Sport Club, la trasmissione di Jack Bonora. Si è parlato molto di affluenze e Fortitudo Bologna, ma anche di Olimpia Milano. E qui non sono mancate una serie di dichiarazioni che faranno discutere.

Si parte dal tema italiani: «Non c’è stato un miglioramento del livello di Bologna. Ma questo è tipico di Milano. Milano non ha mai creduto negli italiani, questo è evidente».

Proseguendo sul tema, si arriva a Nicolò Melli: «Adesso ha preso Nicolò Melli, che potenzialmente è un giocatore di primissimo livello in Europa. Questo va ricordato, è un giocatore solido, importante anche quando non fa canestro, e fisicamente l’ho visto molto bene»

«Ora La domanda è un’altra: riusciranno a reggere la pressione che Ettore Messina metterà sulla squadra dopo non aver vinto il campionato l’anno scorso? Hanno fatto sì una buona EuroLeague, potevano andare in finale ma non ci sono andati».

A quel punto a Bonamico viene chiesto se la scorsa stagione sia stata, per Olimpia Milano, un fallimento: «Non ha vinto niente, è evidente. Non è una vittoria se si arriva alle Final Four, si vince quando si arriva primi».

E si arriva a questa stagione: «Sulla carta Milano è molto forte. Però lo è sempre stata negli ultimi sette/otto anni, e in realtà ha portato a casa molto meno di quello che avrebbe potuto».

Bonamico ne cerca le cause: «Le ragioni sono molteplici. C’è stato un cannibalismo di allenatori. Scariolo mandato via quasi fosse la causa del disastro. Pianigiani, eccettera. Milano ha mangiato, masticato allenatori, giocatori. Mezza Serie A, Fontecchio compreso, è passata da Milano. Fontecchio è stata mandato via come un bagaglio a mano della Ryanair».

Commenta