LeBron risponde ad Ibra: Non starei mai zitto sulle ingiustizie, ha sbagliato bersaglio…

LeBron: Se non ricordo male credo che nel 2018 un certo giocatore in Svezia si lamentava perchè sentiva di essere discriminato quando scendeva in campo a causa del suo cognome che era diverso dagli altri...

LeBron James risponde alle parole di Zlatan Ibrahimovic nel dopogara del successo su Portland.

“Non starei mai zitto sulle ingiustizie…parlo della mia gente e critico disuguaglianza, ingiustizia sociale, razzismo, cose che accadono nella nostra comunità. So cosa sta succedendo perché ho un gruppo di oltre 300 bambini nella mia scuola che stanno attraversando le stesse cose e hanno bisogno di una voce. Io sono la loro voce. Uso la mia piattaforma per continuare a far luce su tutto ciò che non va non solo nella mia comunità, ma in questo paese e in tutto il mondo. Non potrei mai limitarmi allo sport perché mi sono reso conto di quanto possa essere potente la mia voce”

“Se non ricordo male credo che nel 2018 un certo giocatore in Svezia si lamentava perchè sentiva di essere discriminato quando scendeva in campo a causa del suo cognome che era diverso dagli altri…Ha sbagliato bersaglio, sono molto istruito sull’argomento, mi documento sempre prima di parlare di un determinato argomento”

Commenta