Le Coppe della Scaligera Basket tornano a casa

La Coppa Italia vinta nel 1991, la Supercoppa vinta nel 1996 e lo Scudetto Allievi del 1999 tornano nella bacheca della società gialloblù

La Scaligera Basket riporta a casa i trofei che sono la storia del club. Grazie alla sensibilità della Famiglia Lenotti, che aveva acquisito i trofei dopo il fallimento del 2002, e all’interesse della famiglia Pedrollo che guida la Scaligera Basket, da oggi la Coppa Italia vinta nel 1991, la Supercoppa vinta nel 1996 e lo Scudetto Allievi del 1999 tornano nella bacheca della società gialloblù.
Un gesto che riavvicina ancora di più il passato glorioso del club all’attualità con la Tezenis che si prepara al nuovo debutto in Serie A in programma domenica prossima al PalaOlimpia. Dopo tanti anni la Scaligera Basket torna nel palcoscenico più importante dopo l’ultima apparizione nella stagione 2001-2002. In mezzo il fallimento, la rinascita, un lungo lavoro di ricostruzione per tornare nel massimo campionato fino a quel 12 giugno 2022, data della promozione in Serie A.
“E’ una storia un po’ pazza – ha raccontato Lenotti – c’è tanto amore per questo sport ed è una cosa sulla quale la nostra famiglia non ha mai voluto lucrare o farsi pubblicità. Ci sembra giusto, ora, che le coppe tornino a casa, alla Scaligera Basket. Deve essere uno stimolo per vedere un futuro positivo e per le nuove generazioni che si avvicinano al mondo della pallacanestro. E’ giusto che la società possa riabbracciare i trofei che ha vinto, sono sicuro che il basket regalerà tante nuove soddisfazione alla città”.
Giorgio Pedrollo ha aggiunto: “Armano Lenotti è stata una persona lungimirante. Ha custodito, assieme a tutta la famiglia, questi trofei per tanti anni e questo è il modo migliore per rendergli omaggio. Dopo vent’anni le coppe tornano alla Scaligera Basket; il ringraziamento alla famiglia Lenotti per è davvero grande”.
La parola è passata successivamente agli ex giocatori, Alessandro Frosini e Roberto Dalla Vecchia. “Il grande valore sono le emozioni che queste coppe, solamente rivedendole, rievocano – ha commentato Frosini – Queste sono la storia della nostra società, trofei che rimarranno per sempre nel cuore di tantissimi di noi. E’ una grande emozione rivedere questa coppa oggi perché fu il mio primo trofeo vinto da giocatore”.
Infine, Dalla Vecchia: “Ho passato 18 anni in Scaligera Basket. Questo è un giorno straordinario, dispiaceva non vederle nella sede del club e oggi questa donazione dà un’emozione grande come quando le abbiamo vinte”.
I TROFEI
La Coppa Italia vinta nel 1991 rappresenta il primo grande trofeo della storia del club. Con un piede quasi in A1, la Scaligera Basket va a compiere l’impresa di conquistare la Coppa Italia, unica squadra proveniente dalla A2 a riuscirci, battendo Livorno in semifinale e la Milano di D’Antoni in finale con uno Schoene superlativo.
Nel 1996 al FilaForum di Assago (Mi) la Scaligera vince il suo secondo trofeo. E’ la Supercoppa Italiana, giocata contro i campioni d’Italia della Stefanel Milano. Verona arriva a giocare il trofeo dopo aver perso in finale, l’anno precedente, la Coppa Italia proprio contro Milano. Questa volta, però, ad alzare al cielo la coppa, è la Scaligera che arricchisce la propria bacheca. 79-72 il risultato finale con Jack Galanda MVP del match.
C’è poi lo Scudetto Allievi. Era il 4 luglio del 1999 e i giovani della Scaligera Basket conquistarono uno storico Scudetto di categoria.
A Pesaro i ragazzi di coach Guadagnini riuscirono nell’impresa di vincere contro i pari età di Varese: 49-48 il risultato finale per il primo ed unico scudetto giovanile del basket veronese.
Domenica le coppe saranno esposte in occasione della prima gara di campionato al PalaOlimpia con la presenza di Giampiero Savio e Roberto Dalla Vecchia, i capitani che alzarono al cielo Coppa Italia e Supercoppa. Assieme a loro tanti ex gialloblù.

Commenta