No game al Taliercio: Venezia vince nettamente il derby con Treviso

No game al Taliercio: Venezia vince nettamente il derby con Treviso

Venezia vince nettamente il derby Veneto con Treviso grazie alla solita grande difesa e alla prestazione eccellente di Stefano Tonut autore di 20 punti a cui aggiunge anche 6 rimbalzi e 5 assist. 82-62 il finale

Nel penultimo turno targato LBA, al Taliercio di Mestre, l’Umana Reyer Venezia vince nettamente il derby superando la De’ Longhi Treviso per 82-62. Entrambe le sfidanti avevano già in tasca i playoff. Decisiva per il successo dell’Umana la grande difesa e il consueto gioco di squadra. Il migliore in campo è ancora una volta Stefano Tonut autore di 20 punti a cui aggiunge anche 6 rimbalzi, 5 assist e 3 recuperi, accompagnato dai 19 di Mitchell Watt. Ottima prova di Davide Casarin che scrive a referto 11 punti con 8 rimbalzi conditi da 4 assist. Agli ospiti non bastano i 13 punti di De Wayne Russell e 12 ciascuno di Nicola Akele che cattura anche 13 carambole e Matteo Chillo. In classifica la squadra di Walter De Raffaele sale a quota 36 punti frutto di 18 vinte e 9 perse (4 vittorie in fila, 12 nelle ultime 15), mentre quella di Max Menetti chiude una regular season (nell’ultimo turno TVB riposa) straordinaria con 28 punti con un fatturato complessivo di 14 successi e altrettanti stop.

Quintetti di partenza

Venezia schiera il consueto starting five con Clark nel ruolo di play, Tonut e Chappell esterni, Stone da quattro tattico e Watt sotto i tabelloni. Treviso replica con Russell in cabina di regia, Logan guardia tiratrice, Lockett in ala piccola, Akele è l’ala forte e Mekowulu chiude il quintetto nel ruolo di pivot. Reyer sempre priva di Bramos, Fotu e Vidmar, mentre per TVB perde all’ultimo Sokolowski per un problema al piede.

Primo periodo

Ottimo avvio di Venezia grazie ai 5 punti di Tonut, 9-5 al 4’, ma due palle perse in fila dei lagunari consentono a TVB di impattare il risultato. Poco dopo gli ospiti perdono, per un problema alla spalla, capitan Imbrò. Primi dieci minuti piacevoli con ritmi alti che si chiudono sul 19-15 per i padroni di casa: protagonisti da una parte, Tonut con dieci punti e dall’altra Akele con sei.

Secondo periodo

Si apre con la tripla di Daye che vale il massimo vantaggio lagunare. Una giocata spettacolare di Casarin e poi un contropiede di Mazzola portano il punteggio sul 27-15. Venezia alza il suo consueto muro difensivo e Treviso fatica tremendamente a mettere punti a referto. Gli uomini di De Raffaele scappano via sul 33-18 al 15’ con TVB che segna solo 5 punti in 6 minuti. Il primo tempo si conclude con l’Umana totalmente in controllo sul 41-24.

Terzo periodo

Apre il gancio mancino di Watt e subito dopo la bomba di Chappell vale il +20 orogranata. L’Umana aumenta ulteriormente l’intensità difensiva e in attacco, ancora con Watt, trova il canestro del 50-27 al 24’. Treviso prova a reagire con Lockett e Chillo e ottiene un parziale di 8-0. Venezia ritrova la via del canestro con Tonut e De Nicolao, ma la De’ Longhi ha un atro piglio rispetto a secondo quarto di gara e chiude sul 57-43 il terzo periodo.

Quarto periodo

La Reyer si affida agli italiani con quattro giocatori in campo, mentre TVB non demorde; ci pensa Mazzola con una tripla e poi De Nicolao a ridare il +19 alla formazione di casa il parziale si spinge fino al 9-0 per la truppa lagunare, 66-43 al 33’. Gli ultimi minuti sono normale amministrazione per Venezia che vince il derby con Treviso. 80-60 il finale.

 

Commenta