Il risveglio del Khimki dura solo 4′: Zalgiris a valanga nella ripresa

Lituani vittoriosi per 102-75.

La nona sconfitta stagionale in Europa del derelitto Khimki Mosca (e 16.a in 18 giornate) è forse la peggiore di tutte, poiché arriva al termine di una partita difficile da spiegare: a Kaunas, contro un Zalgiris reduce da 5 successi consecutivi, la squadra di Kurtinaitis ha un momento di grande brillantezza nel secondo quarto dopo un avvio equilibrato: un 13-2 di parziale vale il +11 per gli ospiti a 2’35” dall’intervallo lungo, un parziale che resiste fino al +9 russo con cui si va al riposo.

Nella ripresa, però, succede l’incredibile: un 63-27 di parziale dei padroni di casa nell’intero periodo (incluso un 24-2 in un terzo quarto da 39 punti segnati) rende il match della Zalgirio Arena una mattanza della squadra di Schiller, sempre più in zona playoff col sesto successo di fila. Prova stellare di Joffrey Lauvergne, che chiude con 29 punti e 9 rimbalzi con 13/14 dal campo, bene anche Grigonis (18 e 8 assist) e Hayes. In casa Khimki Alexey Shved chiude con 22 punti, 9 assist e 6/18 dal campo.

Commenta