Il 31 maggio esce il libro “Giannis Antetokounmpo. Il dio greco del basket”

"Il primo greco a trascinare una franchigia d’oltreoceano alla conquista di un anello. L’uomo che rappresenta l’incarnazione della crescita, del trionfo e del successo, contro ogni pronostico"

GIANNIS ANTETOKOUNMPO

IL DIO GRECO DEL BASKET

DANIELE FANTINI DAVIDE FUMAGALLI

PREFAZIONE DI FLAVIO TRANQUILLO

«Dovremmo rispettosamente prendere nota del fatto che non si può e non si deve aspettare che qualcuno diventi MVP e campione NBA per capire che l’uguaglianza è un valore di cui ci riempiamo la bocca senza praticarla. La grandezza di Giannis Antetokounmpo è questa: la bellissima storia che state per leggere è sua e soltanto sua, e metterci le mani sopra è vietato.»

FLAVIO TRANQUILLO

«Con la quindicesima scelta nel draft NBA 2013, i Milwaukee Bucks scelgono… Giannis Antetokounmpo! Da Atene, Grecia. La sua ultima squadra è stata il Filathlitikos.» Quando il commissioner della NBA David Stern pronuncia queste parole, il 27 giugno 2013 al Barclays Center di Brooklyn, New York, molti sono tentati di pensare che la parabola di Giannis Antetokounmpo, un diciottenne di origini nigeriane costretto a vivere la sua infanzia da clandestino a Sepolia, quartiere popolare della periferia nordoccidentale di Atene, sia giunta a un lieto fine, a una chiusura del cerchio. Ma è solo l’inizio. Il punto di partenza, e non di arrivo, della vicenda di uno dei giocatori più dominanti che l’NBA abbia mai visto calpestare il parquet dei campi di gioco.
Una storia che i giornalisti sportivi Daniele Fantini e Davide Fumagalli ripercorrono nella biografia edita da Sperling & Kupfer, in un racconto entusiasmante e straordinariamente ricco di aneddoti e dettagli. Una storia che affonda le sue radici lontano da Milwaukee, la fredda città del Wisconsin dove Giannis è diventato leggenda trascinando i Bucks alla conquista di un titolo che si faceva attendere da cinquant’anni. Una storia che tocca tre continenti: che comincia in Africa, si sviluppa in Europa ed esplode nell’epopea del sogno americano.
«La storia del primo greco a vincere non uno, ma due titoli di MVP della NBA. Il primo greco a trascinare una franchigia d’oltreoceano alla conquista di un anello. L’uomo che rappresenta l’incarnazione della crescita, del trionfo e del successo, contro ogni pronostico.»

Daniele Fantini, classe 1982, è basket-dipendente da trentaquattro anni: prima come giocatore e allenatore nelle minors di Milano e Pavia, poi come giornalista, commentatore televisivo, opinionista e inviato per Eurosport e altre testate.

Davide Fumagalli, classe 1986, ha iniziato la carriera di cronista nel 2008. Dal 2017 è giornalista di Eurosport, dal 2019 anche in qualità di telecronista. Ha seguito come inviato le Final Four di Eurolega e le gare NBA a Londra, compresa la prima di un giovane Giannis Antetokounmpo, nel 2015. Con Fabio Venturin cura il podcast di Basketcaffe.com

Sperling & Kupfer

15 x 21 cm

brossura con alette

224 pp.

17,90  €

in libreria il 31 maggio

www.sperling.it

Commenta