Gary Payton II: Non so tirare come Curry, ma sono bravissimo in quasi tutto il resto

Il figlio di 'The Glow' è ormai entrato stabilmente nella rotazione di Golden State

Gary Payton II ha lottato come pochi altri per affermarsi in NBA. Di decadale in decadale, il figlio di ‘The Glow’ ha trovato la sua dimensione ai Golden State Warriors, in un ruolo simile a quello di Bruce Brown nei Brooklyn Nets. In difesa si spende su più ruoli lottando come un indemoniato (29 recuperi contro 8 perse…), mentre in attacco occupa il ‘Dunker Spot’, pronto a sprigionare atletismo ed esplosività sugli inviti di Curry, Green e compagni.

“Non tutti i giocatori segnano 30 punti a sera…. Ovviamente, non tiro come Steph Curry, ma sono bravissimo in quasi tutto il resto. Avevo bisogno solo di un’organizzazione che lo capisse”.

Per questo il prodotto di Oregon State vorrebbe rimanere a lungo ai Warriors, ma la realtà è che il suo accordo diventerà garantito per questa stagione il 10 gennaio.

“Continuerò a fare di tutto per guadagnarmi la conferma, per dimostrare che posso dire la mia in questa lega e contribuire alla vittoria del mio team. Spero di restare qui per molti anni”.

Payton II sta viaggiando con medie di 6.4 punti, 3.1 rimbalzi e 1.4 recuperi, tirando il 67% dal campo, il 36% da tre ed il 63% ai liberi.

Fonte: Bleacher Report.

Commenta