Frank Vitucci: Prendiamo il buono del secondo tempo contro una squadra di altro livello

Frank Vitucci: Prendiamo il buono del secondo tempo contro una squadra di altro livello

Frank Vitucci commenta l'appassionante sfida tra la sua Happy Casa Brindisi e l'Olimpia Milano dalla pancia della Unipol Arena

Frank Vitucci commenta l’appassionante sfida tra la sua Happy Casa Brindisi e l’Olimpia Milano dalla pancia della Unipol Arena.

«Gara dai due volti. Primo tempo non sufficiente per affrontare una squadra di questo livello. Forse abbiamo pagato un po’ di spavento, e qualche decisione arbitrale… Nel secondo tempo c’è stato una buona reazione, abbiamo difeso molto meglio. In attacco non siamo stati precisi per affrontare il campionato nel migliore dei modi. Contro un avversario come questo, che ha volte gioca un altro sport, i piccoli errori diventano grandi errori. Mi prendo il buono del secondo tempo, c’è tanto su cui lavorare».

«Lui ha momenti di up&down. Abbiamo bisogno di lui, deve prendere la squadra in mano, ma serve pazienza. Anche Thompson due anni fa giocava così all’inizio».

Sul passaggio alla zona: «E’ una cosa che abbiamo già usato l’anno scorso con successo. Manca qualche sincronismo ovviamente».

Sulla mancata gestione del vantaggio: «E’ quel pizzico di consistenza e cinismo che è il passo più grande».

«Chappell è in fase di recupero da un infortunio».

Commenta