Fortitudo Bologna: circolano i primi nomi in caso di esonero di Sacchetti

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Iniziano a circolare i primi nomi in casa Fortitudo Bologna in caso di esonero di Sacchetti

I giornali bolognesi hanno iniziato a fare il totonomi in caso di esonero di coach Meo Sacchetti alla Fortitudo Bologna.

Per il coach dell’Italbasket saranno decisive le prossime due sfide contro Reggio Emilia (per cui si prospetta però un rinvio) e Virtus Bologna.

Questo scrive Bolognabasket, Nomi alternativi? Si guarda tra chi è libero: Banchi, Buscaglia, Pianigiani (che ha un ricco contratto in Cina con i Beijing Ducks) e Ramagli sono quelli fatti, in rigoroso ordine alfabetico, da Repubblica, ricordando comunque che ognuno di questi chiede esborsi diversi. Dalmonte il nome fatto dal Carlino, mentre per il Corriere dello Sport circola il nome di Zare Markovski, che nel caso sarebbe alla terza vita bolognese dopo quella che in Virtus lo portò alla finale scudetto e successivo siluro con anni a beccarsi tra lui e Sabatini (e sarebbe curioso vederlo allenare il di lui figlio, nella di lui Arena) e quella che in BBB lo vide, invece, chiudere strappando striscioni che lo criticavano davanti agli occhi attoniti dei – pochi – tifosi.

Senza dimenticare la possibile promozione di Stefano Comuzzo, che tra tutte queste sarebbe forse la più apprezzata dalla tifoseria, l’impressione è che in società si voglia aspettare ancora un attimo, non dimenticando che l’operazione esonero rischia di affaticare ancora di più casse che non sono di certo floride, per forza di cose.

Commenta