Evan Mobley: diventerò un giocatore generazionale

Il prospetto da USC non difetta certo di ambizione...

Le parole di Evan Mobley, uno dei più quotati prospetti in vista del prossimo Draft NBA, durante un incontro con i media che ha coinvolto diversi degli invitati nella Green Room.

“Penso che diventerò un giocatore generazionale, uno di quelli che nessuno ha mai visto prima. Questo è ciò che aspiro ad essere, e continuerò a lavorare e a stare in palestra per raggiungere l’obiettivo”.

Agilità, braccia lunghe e presenza difensiva mi rendono diverso dagli altri.  Muovo i piedi molto bene e posso difendere su quasi tutti i ruoli. In attacco ho un buon tiro e sono veloce in transizione”.

“Ci sono molti giocatori a cui sono stato paragonato, ma credo che ognuno abbia un gioco diverso, unico, con tendenze diverse. Per questo non c’è un paragone perfetto, il mio gioco è il mio gioco”.

Mobley, che con ogni probabilità sarà una delle prime 3 scelte, nella sua unica stagione a USC ha fatto registrare medie di 16.3 punti, 8.6 rimbalzi, 2.4 assist e 2.9 stoppate.

Commenta