Evan Mobley: Devo imparare ad essere più feroce ed aggressivo in area, ci sto lavorando

Il big man da USC è uno dei pochi atleti che sfiderà Cade Cunningham per la prima scelta assoluta nel prossimo Draft

Evan Mobley, uno dei prospetti NBA più attesi in vista del prossimo Draft NBA, parla con ‘The Undefeated’ di un aspetto fondamentale del suo gioco, e della sua voglia di sfuggire ai paragoni con altri giocatori.

“In molte occasioni devo essere più aggressivo. Ci sto lavorando, è più una questione di mentalità su cui devo concentrarmi. Molte volte potrei tirare o tentare una giocata, ma finisco per passare la palla. Devo solo concentrarmi sull’essere feroce e tenace nel pitturato”.

Diversi addetti ai lavori lo paragonano a Chris Bosh.

“Ultimamente capita spesso che mi paragonano con altri giocatori, ma io preferirei pensare solo a costruire il mio gioco. Cerco di ‘rubare’ dai vari video che guardo per poter migliorare, ma sento di avere un modo di giocare unico “.

Mobley, attualmente al N.2 sia per Espn che per The Athletic, nella sua stagione da freshman a USC fin qui ha prodotto medie di 16.7 punti, 8.6 rimbalzi, 2.1 assist e 3 stoppate, tirando il 58% dal campo, il 31% da tre ed il 69% ai liberi.

 

Fonte: The Undefeated.

Commenta