E’ fatta. Zeljko Obradovic torna in panchina: accordo col Partizan

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Per lui un contratto triennale

E’ fatta. Zeljko Obradovic torna dopo un anno di stop. Per lui accordo con il Partizan. Lo annuncia mozzartsport.com

A 29 anni dalla conquista di quella storica EuroLeague del 1992 il coach più vincente del basket europeo è di nuovo all’opera. Da Belgrado mancava da 28 anni.

Per lui un contratto triennale.


Così l’articolo del portale serbo:

Tifosi in trance, un sogno di vecchia data si è avverato: Zeljko Obradovic è il nuovo allenatore del Partizan! Come ha confermato a Mozzart Sport il presidente dei bianconeri, Ostoja Mijailović , il contratto è stato firmato per tre anni.

Zeljko Obradovic torna in campo bianconero dopo esattamente 28 anni, e 29 dopo aver condotto il Partizan all’unico titolo di campione d’Europa. Nel frattempo ne ha vinte altre otto: cinque con il Panathinaikos, una a testa con Badalona, Real e Fenerbahce, in cui ha avuto il suo ultimo impegno, dal 2013 al 2020.

Dopo un anno di stop, Obradovic sta tornando nel luogo in cui ha iniziato la sua carriera di allenatore. Il più grande del basket europeo.

I tifosi possono aprire lo champagne. Questa firma deve essere celebrata in modo adeguato. Dopo un’ultima stagione deludente, il futuro dei bianconeri sembra molto più luminoso. Perché sebbene lo stesso Obradovic non abbia posto condizioni finanziarie elevate – inoltre, potrebbe certamente lavorare ovunque in Europa per uno stipendio cinque volte più alto – non c’è dubbio che abbia ricevuto alcune garanzie sul budget per assemblare una squadra in grado di competere per i titoli sia in Serbia che in Adriatic.

Il primo compito è assolto. Ora arriva la costruzione della squadra. Senza un coach il Partizan non aveva potuto nemmeno avviare una seria ricerca di acquisti. Con il nome di Obradovic come esca, sarà tutto molto più facile.

Commenta