Durant: Il mio approccio non è cambiato, con Irving c’è gran rispetto, non vediamo l’ora di iniziare

Photo: Matteo Marchi
Photo: Matteo Marchi

Durant vicino al ritorno in campo a circa un anno e mezzo dalla rottura del tendine d'Achille

Ad ormai un anno e mezzo dalla rottura del tendine d’Achille durante le NBA Finals 2019, Kevin Durant è pronto per iniziare la nuova sfida della sua carriera. Insieme a Kyrie Irving, cercherà di guidare i Brooklyn Nets verso il titolo NBA.

Nella Media Week dei Nets KD è stato tra i protagonisti, riportiamo alcune delle due dichiarazioni.

Sul rapporto con Kyrie Irving:

“Tra di noi c’è gran rispetto, e conosciamo a perfezione il modo in cui gioca l’altro. Conosciamo il livello di basket necessario per vincere l’anello. Si tratta di creare ogni singolo giorno con il gruppo, riunirsi e capire il modo migliore per giocare insieme. Siamo ancora all’inizio della stagione, a causa del COVID i ragazzi sono stati separati per tutta l’estate, quindi ci vorrà del tempo per capire il modo migliore per andare avanti, ma non vediamo l’ora di affrontare questa sfida”

Sul suo approccio verso la pallacanestro:

“Ho sempre portato quell’entusiasmo nel gioco, la voglia di alzarmi ogni giorno e giocare a basket. Per molto tempo la mia vita è stata solo il gioco del basket. Negli ultimi 13 anni ho vissuto tante esperienze come giocatore e questo mi ha plasmato e mi ha reso quello che sono oggi. Il mio approccio è sempre stato quello di lavorare il più duramente possibile ad ogni ripetizione durante gli allenamenti, gli shootaround, gli allenamenti individuali. Spero che i miei compagni di squadra seguano questo esempio….

Cerco solo di giocare più duro che posso in difesa e provo ad essere efficiente in attacco. Questo è sempre stato il mio approccio, ed è il modo  in cui ho intenzione di aiutare la mia nuova squadra in futuro “.

Fonte: NBA.com.

Commenta