De Raffaele: “C’è dispiacere e amarezza, ma merita Tortona”

De Raffaele: “C’è dispiacere e amarezza, ma merita Tortona”

Le parole del coach oro-granata

Le parole del post gara di Walter De Raffaele:

“C’è dispiacere e amarezza, pensavamo di fare una partita diversa. Dopo i primi due quarti – dove comunque abbiamo sempre rincorso – poi onestamente non ne avevamo più mentalmente e fisicamente ricalcando un po’ tante situazioni che abbiamo vissuto durante la stagione subendo molto onestamente tutti gli uno contro uno e ogni contatto. Voglio però fare i complimenti a Tortona perché ha suggellato un’ottima stagione facendola diventare una grandissima stagione e ha vinto con merito. Abbiamo provato, c’è dispiacere perché dopo gara-1 potevamo avere chance diverse, ma sono venute fuori tante situazioni di limiti che hanno condizionato anche tutta l’intera stagione giocando più di nervi che di sostanza e di costrutto con poca lucidità. Si è visto che alcuni giocatori di riferimento sono mancati a livello di prestazione, come c’è mancato per tutta la stagione Austin Daye, che è senz’altro un altro dei nostri punti di riferimento. Stasera ci siamo anche disuniti andando a cercare qualcosa che non è venuto, peraltro trovando sei giorni dove abbiamo tirato molto male costruendo tiri che di solito ci appartengono”.

Probabilmente finisce un ciclo di giocatori che hanno vinto tantissimo e anche quando sono hanno vinto sono stati competitivi a vanno comunque ringraziati:

“Si probabilmente è un ciclo che si chiude, poi ci sarà tempo per discutere a bocce ferme perché a caldo è sempre difficile. Che i nostri giocatori vadano ringraziati non c’è dubbio, credo che ci abbiano fatto vivere  – anche personalmente – i miei sei anni migliori della mia carriera e soprattutto vincendo tutto quello che c’era da vincere e credo che chi si è goduto questi momenti se lo ricorderà per tanti anni”.

Commenta