David Okeke, 4 punti e vittoria al debutto in Georgia: “Una sensazione di rinascita”

David Okeke, 4 punti e vittoria al debutto in Georgia: “Una sensazione di rinascita”

"Georgia era l'opzione migliore per ripartire. Italia? L'intervento mi dà assolute garanzie, ma la legge non mi consentiva di giocare"

David Okeke ha fatto il suo ritorno in campo oggi dopo essere stato fermo per tre anni. L’ex Torino ha debuttato nella Superleague georgiana con il Rustavi, producendo 4 punti e 3 rimbalzi in 9 minuti nella partita vinta contro il Mgzavrebi.

Okeke, classe 1998, ha rilasciato a Sportando alcune dichiarazioni parlando delle sue emozioni al suo ritorno in campo e spiegando i motivi del suo approdo in Georgia.

Le emozioni al ritorno in campo: “Quasi una sensazione di rinascita. Una grande emozione, ero arrivato a un punto davvero buio della mia carriera, ma quello che mi ha aiutato è stata la persistenza e la pazienza. Penso che a un problema ci sia sempre una soluzione e l’ho trovata.”

Un consiglio per tutti: “Non mollare mai, tutto è possibile nella vita, quindi mai smettere di crederci.”

Perché la Georgia: “Non è come la Turchia o la Grecia ma è un campionato di buon livello, da qui sono usciti ottimi giocatori. Per me era l’opzione migliore per ripartire. La squadra sta andando bene, è seconda in classifica e punta a vincere il campionato. Sarei rimasto anche in Italia dove le occasioni non sono mancate, ma la legge in Italia è la più rigida al mondo e non mi consentiva di giocare. Devo chiarire che l’intervento che ho fatto mi dà assolute garanzie. Non sto rischiando nulla, sto bene, mi alleno regolarmente.”

Ringraziamenti: “Devo ringraziare Luciano Capicchioni, Simone Lusini, la mia famiglia, la mia ragazza, gli amici, tutte le persone che non hanno mai smesso di credere in me.”

Commenta