Calamai: Ripartirei dal duo Fantinelli-­Baldasso, e certamente da Dalmonte

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Con il progetto Over Limits a favore di ragazzi disabili, Calamai è diventato Cavaliere della Repubblica

Marco Calamai durante la sua carriera ha rivestito una serie di ruoli per la Fortitudo Bologna. E’ stato sia giocatore che allenatore, ed ha occupato diverse posizioni all’interno della società.

Il Corriere di Bologna gli ha chiesto un parere sulla stagione attuale e sul futuro della F.

“La squadra è stata fatta come album di figurine, ma va dato atto degli sforzi per rimediare. Anche di Sacchetti, nel totale disastro difensivo, una cosa l’ha fatta: Fantinelli all’inizio giocava da dio, e segnava pure da tre. Poi si è rotto e non è più stato lui.
E si è rotto due volte Saunders, la cosa peggiore che potesse capitare, perché era l’unica garanzia di equilibrio. Aggiungo che anche più di Aradori mi ha fatto disperare Banks, carattere difficile: anche quando fisicamente stava bene, troppi alti e bassi. (Ripartirei) da Fantinelli­Baldasso, e certamente da Dalmonte. Anche perché il pubblico è scottato, non si fida più dei nomi, preferisce gente fortemente identificata”.

Con il progetto Over Limits a favore di ragazzi disabili, Calamai è diventato Cavaliere della Repubblica

Commenta