Bulls, Arturas Karnisovas spiega le mosse della sua prima offseason alla guida del Front Office

I Bulls hanno confermato ben 13 giocatori del roster che ha chiuso la scorsa stagione con 22 vittorie.

Arturas Karnisovas, executive vice president of basketball operations dei Chicago Bulls, spiega le mosse della sua prima offseason da N.1 del Front Office.

Tra Draft e Free Agency i Bulls hanno aggiunto Patrick Williams, Garrett Temple, Noah Vonleh e Devon Dotson, confermando ben 13 giocatori del roster che ha chiuso la scorsa stagione con 22 vittorie.

“Perchè una offseason così calma? Probabilmente perché eravamo abbastanza soddisfatti del roster che avevamo. Non c’era molto margine di manovra con cui lavorare. Abbiamo aggiunto giocatori versatili. Abbiamo aggiunto un po ‘di leadership, esperienza al roster che avevamo già. Preservando il cap room per la prossima estate. Useremo questa stagione per valutare il nostro roster e per capire su chi puntare nel lungo termine. Stiamo costruendo il programma. Imparare come vincere  richiede tempo, costruiremo nel modo giusto, senza saltare i vari passaggi. La continuità è importantissima nella nostra lega, quindi i nostri obiettivi principali sono focalizzati sullo sviluppo dei giocatori”

 

Karnisovas non vede l’ora di seguire il lavoro e la crescita dei suoi giocatori.

“Non vedo l’ora di vederli competere e giocare sul campo. Vedere a che punto saremo dopo i primi allenamenti, le partite di preseason, come funzioneranno i nostri schemi difensivi e offensivi, come i giocatori eseguiranno le indicazioni dei nostri allenatori. Non vedo l’ora…”

Fonte: NBA.com.

Commenta