Brescia, Esposito: “Un calo fisico e mentale dopo 25 minuti buoni”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Il coach della Germani commenta il ko di ieri contro l’Unahotels Reggio Emilia.

Una sconfitta dura -la terza in cinque giornate di campionato- quella subita dalla Germani Brescia nell’anticipo di ieri sul campo della Unahotels Reggio Emilia.

Le parole nel post gara di coach Vincenzo Esposito sono state raccolte dal Giornale di Brescia: “Abbiamo giocato una buona pallacanestro per circa venticinque minuti, poi quando sono finite le energie Reggio Emilia ha alzato l’inten­sità, soprattutto difensiva, con­dendo il tutto con un paio di canestri molto difficili da realizza­re. Lì abbiamo ceduto. Abbiamo avuto un cedimento dal punto di vista fisico. Questa è una cosa abbastanza chiara. Siamo calati pure men­talmente. Proprio quei due-­tre canestri difficili e qualche erro­re in attacco ci hanno demora­lizzato e abbiamo smesso di giocare. Cerco di vedere sem­pre il bicchiere mezzo pieno, e stasera lo faccio guardando i 25 minuti di buona pallacanestro che abbiamo espresso, fuori casa contro una squadra in forma e pericolosa. È ovvio che bisogna imparare, in un momento in cui il nostro roster è ridotto, soprattutto giocando una doppia competizio­ne, a dosare le energie e sapere quando e dove andare nel mo­mento in cui la formazione av­versaria alza l’intensità”.

Fonte: Giornale di Brescia.

Commenta