Alcune imprecazioni di troppo durante le partite, la NBA chiede ai pochi spettatori compostezza

Con le arene vuote si sono sentiti più volte proprietari o dirigenti imprecare contro le decisioni arbitrali

La NBA ha inviato un memo alle squadre presenti ai playoff per invitare i pochi spettatori presenti alle partite a mantenere ordine e compostezza.

Data l’assenza dei tifosi, più volte si sono sentite le voci di proprietari o dirigenti imprecare contro alcune chiamate arbitrali.

“Le regole vietano di parlare con gli arbitri, di parlare male agli arbitri, agli allenatori ed ai giocatori, usare un linguaggio volgare” dice il memo che aggiunge che i proprietari e le loro famiglie hanno il divieto “di offendere un arbitro, di inseguirlo prima o dopo una partita o di entrare nel loro spogliatoio”.

Fonte: ESPN.

Commenta