Zach Lavine fiducioso sull’estensione del suo accordo con i Bulls

Nella stagione scorsa Lavine ha aggiornato i suoi massimi in carriera in una serie di categorie statistiche, tra cui punti (27,4), rimbalzi (5,0) e assist (4,9) percentuale dal campo (50,7) e da 3 punti (41,9)

Zach Lavine ha riferito ai media al seguito di Team USA che a breve inizieranno i colloqui con i Chicago Bulls per un’estensione del suo accordo. L’ex UCLA ha ancora un anno di contratto a circa 19.5 milioni di dollari.

“La situazione del contratto, penso che tutto andrà nel modo giusto….Non ci sto pensando in questo momento, ma dovremmo essere presto in trattative e vedremo cosa succederà”.

Nella stagione scorsa Lavine ha aggiornato i suoi massimi in carriera in una serie di categorie statistiche, tra cui punti (27,4), rimbalzi (5,0) e assist (4,9) percentuale dal campo (50,7) e da 3 punti (41,9).

Chicago ha diverse opzioni per estendere l’accordo di Lavine, tra cui la classica estensione al 120% del salario, un quadriennale da circa 105 milioni che inizierebbe dalla stagione 2022-23.

C’è anche una possibilità più favorevole per il giocatore, che potrebbe portarlo a guadagnare circa 195  milioni in 5 anni. Per potergli offrire questo particolare accordo, che prevede una rinegoziazione ed un’estensione, Chicago dovrebbe liberare intorno ai 14 milioni di spazio salariale rinunciando a diversi Free Agent e/o a giocatori con contratto parzialmente garantito.

Infine Lavine potrebbe decidere di arrivare a scadenza nel 2022 e diventare unrestricted free agent. In quel caso il suo max contract varrebbe intorno ai 200 milioni in 5 stagioni.

Commenta