Warriors, rumors sulla strategia per Draft e offseason

Lacob pronto a spendere una fortuna in Luxury Tax pur di migliorare il roster

Connor Letourneau del San Francisco Chronicle fa il punto sulla strategia dei Golden State Warriors per il Draft NBA e la prossima offseason.
Per quanto riguarda il Draft, il reporter parla di diversi scenari che diventeranno concreti solo dopo la Draft Lottery, fissata per il 25 Agosto.
In caso di prima scelta assoluta si punterà su Anthony Edwards, esplosivo esterno di Georgia. In caso di pick tra il n.2 e il n.5 i 3 candidati principali sarebbero Tyrese Haliburton, Isaac Okoro e Deni Avdija. Tutte guardie o ali, segno che non c’è molta fiducia sulle prospettive dei big man della Draft Class.
Sulle mosse per la offseason, Letourneau spiega che la proprietà non si tirerà indietro se ci sarà la possibilità di migliorare il roster, nonostante l’ormai certo abbassamento del Cap che finirà per danneggiare le squadre con i payroll più alti. Ad esempio, se il Cap dovesse scendere di 10 milioni, i Warriors si troverebbero già con una luxury tax da circa 195 milioni di dollari.
L’obiettivo sarebbe quello di ottenere il massimo dalle prossime 3 o 4 stagioni, per sfruttare al meglio il trio Curry-Thompson-Green.
Da non escludere quindi l’utilizzo della maxi trade exception e/o della mid level per i team che pagano la Luxury Tax.

Fonte: SFChronicle.

Commenta