Vlado Micov: Le cinque settimane di assenza causa covid sono state molto dure

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del serbo di Milano: Il basket è uno sport di squadra, conta il sistema. Per questo, sono arrivati successi che mancavano da decenni, come quello di Tel Aviv o Madrid

Vlado Micov è tornato in campo per la terza volta dopo un infortunio al gomito, il covid ed infine una distorsione tizio tarsica.

Il giocatore dell’Olimpia Milano ne ha parlato a Luca Chiabotti di Repubblica.

Periodo fuori.

È stato un periodo molto duro, soprattutto le 5 settimane di stop per il Covid: non ero mai stato fuori così tanto tempo in tutta la mia carriera. È stato difficile più mentalmente che fisicamente perché quando non giochi fai fatica a liberare la testa dalle tante cose che ci girano.

Qualità Armani.

«È stato difficile stare a guardare, ma nello stesso tempo sono supercontento delle vittorie e di come i miei compagni hanno giocato nei lunghi periodi senza di me. Credo che sia una delle qualità di questa Armani, essere competitiva anche quando giocatori importanti sono indisponibili per gli infortuni, ed è capitato più o meno a tutti finora.

Basket sport di squadra.

Il basket è uno sport di squadra, conta il sistema. Per questo, sono arrivati successi che mancavano da decenni, come quello di Tel Aviv o Madrid. Se sapremo gestire a questo livello l’ultima parte della stagione, cosa che non siamo riusciti a fare in passato, anche in virtù di alcuni scontri diretti positivi, faremo i playoff dopo 7 anni, che era l’obbiettivo del club. Poi si vedrà.

Commenta