Vitucci: La trasferta in Turchia ci ha distrutto, spettatori sugli spalti e controlli blandi

Vitucci: La trasferta in Turchia ci ha distrutto, spettatori sugli spalti e controlli blandi

Le parole del coach di Brindisi, guarito dopo 24 giorni di covid: La squadra ha un’arrabbiatura collettiva perché nessuno, o quasi, ha accusato dei sintomi, ma tardavano a negativizzarsi.

Frank Vitucci, guarito dopo 24 giorni di covid, ha parlato a Elisabetta Ferri de Il Corriere dello Sport del focolaio che ha colpito la Happy Casa Brindisi.

Queste le parole del coach.

“Dopo la trasferta di coppa in Turchia, siamo caduti tutti dentro al calderone: sugli spalti c’erano gli spettatori e i controlli ci sono parsi molto blandi. Quell’ultimo viaggio ci ha distrutto” ha detto Vitucci.

“La squadra ha un’arrabbiatura collettiva perché nessuno, o quasi, ha accusato dei sintomi, ma tardavano a negativizzarsi. Nei giocatori che ho rivisto c’è desiderio ed energia mentale, eppure il primo pareva un allenamento di pre­stagione perché un po’ di ruggine in effetti c’era” ha continuato l’allenatore.

“Ora con quello che è successo già riuscire a mantenere la seconda piazza sarebbe una grandissima cosa. Poi speriamo di avere abbastanza energie per fare un playoff degno della stagione che abbiamo interpretato finora” ha aggiunto l’allenatore.

Commenta