Vincenzo Esposito: La nostra preoccupazione è continuare a crescere dal punto di vista tecnico

Vincenzo Esposito: La nostra preoccupazione è continuare a crescere dal punto di vista tecnico

La Germani Brescia si presenterà a Malaga priva di due pedine importanti, Tyler Kalinoski e TJ Cline

La Germani Brescia si presenterà a Malaga priva di due pedine importanti, Tyler Kalinoski e TJ Cline. Coach Vincenzo Esposito, dunque, utilizzerà le stesse rotazioni della partita di campionato con Trieste, nella quale la squadra ha dato comunque risposte importanti.

Anche Malaga, comunque, sarà alle prese con delle assenze importanti, così come avvenuto nelle ultime partite. Questo, però, non ha inficiato il rendimento della squadra, che è reduce da tre vittorie consecutive: contro Valencia e Gran Canaria in ACB, contro il Buducnost in EuroCup.

Sono stati tre i giocatori del roster dei verdi che coach Casimiro non ha utilizzato nella trasferta a Las Palmas: Jaime Fernandez, Dragan Milosavljevic e Gal Mekel, vecchia conoscenza del nostro campionato, che ha giocato una parte della scorsa stagione a Reggio Emilia.

“Quella di Malaga si preannuncia come una partita molto dura, come tutte quelle dell’EuroCup – spiega coach Vincenzo Esposito -, dato l’alto livello della competizione e il poco tempo a disposizione per prepararle. Ci arriviamo con un roster ridotto per problemi di Covid e di infortuni, ma credo che siamo riusciti a prepararla abbastanza bene”.

“L’Unicaja è una squadra energica, giovane, coperta in tutti i ruoli, costruita per arrivare nelle prime 8 a livello continentale – prosegue l’allenatore della Germani -. Per di più, è reduce da tre vittorie consecutive tra campionato ed EuroCup. Ha molto talento negli esterni e grossa solidità a livello di lunghi: anche per questo dovremo cercare di controllare il ritmo della partita ed evitare dare spazio al loro gioco in velocità. Dovremo essere capaci di giocare a un ritmo controllato, gestendo i rimbalzi e limitando il numero di possessi per evitare di esporci al loro tiro da tre e alle loro sfuriate in contropiede”.

“In EuroCup, ogni partita giocata fuori casa può avere un valore doppio in caso di risultato positivo – conclude Esposito -. In ogni caso, la nostra preoccupazione maggiore è quella di continuare a crescere dal punto di vista tecnico, dando seguito a quanto di buono si è visto contro Trieste, e concedere minuti a tutti per evitare di buttare via troppe energie, rischiando di pagare dazio nella partita successiva”.

Fonte: pallacanestrobrescia.it.

Commenta