Verona non si ferma più: altra vittoria questa volta contro Trapani

Phil Greene IV contro Trapani (Foto Joe Pappalardo)
Phil Greene IV contro Trapani (Foto Joe Pappalardo)

Finisce 69 a 81. Decisivo il parziale di Verona nell'ultimo quarto

Sesta vittoria consecutiva per Verona che si impone al PalaConad di Trapani. Decisivo il parziale di 12 a 0 della squadra di Ramagli ad inizio dell’ultimo quarto. Per Trapani assente Spizzichini.

Trapani inizia subito molto forte con tre triple consecutive (11-4), la sfida tra Renzi e Candussi è spettacolare. Il capitano della squadra siciliana realizza un’azione da 4 quattro punti dopo il fallo di Severini (18-11). La gara insiste con estrema spettacolarità: Miller segna in terzo tempo e coach Ramagli preferisce fermare il gioco per parlare con i suoi. Giovanni Tomassini esce benissimo con una tripla, subisce fallo e segna anche il libero aggiuntivo. Trapani insiste con percentuali al tiro irreali. Il quarto termina sul 34 a 25: i siciliani chiudono con l’84.6% (4 su 5 da due e 7 su 8 da tre).

Trapani si spegne completamente: Verona concretizza un parziale di 11 a 0 passando avanti per la prima volta (34-36). Erkmaa sbaglia due palloni, i gialloblù allungano dopo grazie a un grande Tomassini (36-41). Palermo prova a cambiare il trend con un tiro da sei metri, Corbett segna un libero su due e chiude il quarto sul 39 a 41.

Minuti molto equilibrati con Trapani e Verona che non riescono a scappare. Quando mancano quattro minuti al termine Candussi si inserisce con 7 punti consecutivi (49-57). Trapani si trova in grosse difficoltà, il parziale lo chiude Corbett con una schiacciata di rabbia. Il quarto termina sul 55 a 63.

I giocatori di Ramondino sembrano i padroni del campo, troppi gli errori della Pallacanestro Trapani. Caroti segna e alimenta un parziale di 10 a 0. Parente prova a cambiare le carte in tavola con un timeout ma non cambia nulla. Pini insiste, Corbett segna un libero dopo un fallo antisportivo. Nell’azione successiva segna nuovamente e poi ancora. Però sembra sia veramente troppo tardi: 6 punti consecutivi ma Verona è tranquilla. Finisce 69 a 81.

Per i padroni di casa bene Corbett (23), Miller (14) e Renzi (13). Per Verona mattatore della serata Candussi (20 punti in 20 minuti), 18 per Tomassini e 8 per Greene e Jones.

Commenta