Venezia cade in Francia nel big match con la capolista Bourg

Venezia cade in Francia nel big match con la capolista Bourg

All'Ekinox, Bourg vince con Venezia. 86-79 il finale

Venezia cade nel big match in Francia con la capolista Bourg. All’Ekinox gli uomini guidati da Walter De Raffaele soffrono le prestazione offensive di Jordan Floyd autore di 24 punti e di James Palmer che ne mette 17. I Transalpini dominano anche a rimbalzo: il conto è di 39 a 23 per la formazione di casa. Alla Reyer non bastano i 23 punti di Derek Willis in una serata a dir poco complicata per Mitchell Watt (4 punti in 12’) condizionato dai falli. 86-79 il finale.  

PRIMO QUARTO

Alla palla a due, Bourg schiera: Julien, l’ex Pesaro Massenat, Palmer, Mike e Chassang. Venezia replica con il consueto starting five: Spissu, Granger, Bramos, Willis e Watt. Partenza forte dei francesi 7-0 dopo meno di due minuti di gioco. Subito fuori Watt a causa di due falli sanzionati dalla terna e dentro Tessitori: la tripla di Bramos, il canestro di Granger, quello di Willis e sette in fila di un impattante Tessitori producono un parziale orogranata da 14-0, 7-14 al 5’. Transalpini che reagiscono con Palmer e Julien: altro contro parziale di 8-0 per il 15-14 al 7’. Il primo quarto si chiude sul 24-24 con una super giocata di Willis, una schiacciata di Pelos e la tripla di De Nicolao.

SECONDO QUARTO

Subito tentativo di break di Bourg, stoppato parzialmente dal primo canestro di Freeman, 32-26 al 13’. Continua il momento difficile di Watt: terzo fallo per il lungo orogranata che non riesce a entrare in partita, mentre in attacco Parks infila il piazzato del -4. Venezia in bonus al 16’ e Bourg vola sul +8 (38-30) con i liberi di Floyd che diventa 39-30 con il libero di Palmer. Per l’Umana di sblocca Spissu, ma Palmer continua a fare male alla difesa lagunare, 43-32 al 18’ che costringe De Raffaele all’immediato timeout. Abilissimo Bramos in punta a trovare la tripla del -8; la Reyer ci prova con i propri lunghi Tessitori e Willis che si cercano: l’ex Badalona a cronometro fermo insacca un solo libero che vale il -7. L’ultimo possesso è ancora di Venezia con Spissu che sigla il canestro del 43-38 con cui si va all’intervallo lungo.

TERZO QUARTO

Venezia in attacco prova ad alzare i ritmi e trova un parziale di 7-0, 43-45 al 23’ con la bomba di Granger. Palmer punisce una banale persa di Spissu che in attacco però e pronto ad infilare una bella tripla dall’angolo seguita da quella del compagno Granger, 45-51 al 24’. A metà terzo quarto 47-51 con Watt ancora fuori per il quarto fallo. Ancora Palmer protagonista per Bourg davvero eccellente nelle percentuali da due, 51-51 al 26’. Francesi che tornano a condurre con il canestro del lungo Brimah e trovano anche il +4 con Floyd, 55-51 al 28’. Alla terza sirena si chiude sul 60-57 con la tripla dell’ottimo Pelos e i liberi di Willis.

QUARTO QUARTO

Arriva subito la tripla del pareggio siglata da Parks. Bourg però fa valere la sua forza sotto i tabelloni e al 33’ Floyd segna dalla lunetta i punti del 67-62. Lo stesso Floyd mette il piazzato del +7. Venezia si affida a Watt, ma Floyd è inarrestabile, 75-64 al 35’. Ci pensa Hugo Benitez a chiudere la sfida con i punti del 77-64 al 36’. La Reyer non segna più, Bourg gioca con il cronometro, l’ultimo a mollare è Willis che spinge i suoi fino al -5 a 13 secondi dalla sirena ma non basta per evitare la quinta sconfitta in EuroCup. 86-79 il finale.

 

Commenta