Vatutin: Vogliamo più trasparenza e più partecipazione dei club nella gestione del torneo

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Il presidente del CSKA ha detta la sua anche sulla Superleague: "I ricchi vogliono giocare con i ricchi e diventare più ricchi..."

Andrey Vatutin, presidente del CSKA Mosca, ha parlato con il sito metaratings.ru alla vigilia del debutto nei playoff contro il Fenerbahce.

Sulla regular season: “Ho sentito parlare molto spesso persone insoddisfatte dei nostri risultati, eppure basta guardare la classifica, abbiamo lo stesso record dei primi….Tutte le squadre dell’Eurolega hanno attraversato una stagione difficile. Tutti hanno avuto delle serie positive e dei periodi no. Tutto ha contribuito, l’assenza di spettatori, le varie restrizioni, le malattie dei giocatori, abbondanza di infortuni legati ai tanti impegni ravvicinati”.

Sull’ormai famoso meeting di Atene: “In un modo o nell’altro, comunichiamo costantemente con i colleghi di altri club,  qui non ci sono segreti o cospirazioni. Mi sembra che lottare per un obiettivo comune di organizzare una competizione di successo e commercialmente sostenibile sia del tutto naturale. Il punto non riguarda affatto i bonus basati sui risultati della stagione regolare. Prima di tutto, vogliamo più trasparenza e più partecipazione dei club nella gestione del torneo. Ci stiamo lavorando”.

Sulla notizia della ‘Superlega’: “Non è sufficiente prendere una decisione, deve ancora essere attuata e, tenendo conto della posizione della UEFA e di altre organizzazioni calcistiche, non sarà facile. In generale, non cambia nulla, i ricchi vogliono giocare con i ricchi e diventare più ricchi, e anche i poveri vogliono diventare ricchi giocando con i ricchi. In linea di principio non esiste una soluzione equa”

Fonte: metaratings.ru.

Commenta